In occasione dell’Eima il Gruppo Bcs, tra le aziende leader nel settore della meccanizzazione agricola, ha esposto sei dei suoi prodotti più recenti, tra novità assolute e modelli storici rinnovati, ampliando così il suo portafoglio con trattori, attrezzi per la fienagione e monoassi, adattandosi ai bisogni di piccoli coltivatori e grandi aziende agricole. 

Novità nei trattori Bcs

La Serie 35 ottimizza le sue prestazioni con l’RS Junior (foto in apertura), trattore compatto pensato per gli appassionati e le piccole aziende agricole professionali che cercano un prodotto agile e confortevole: un modello dal design semplice ma ricco di optional che lo rendono adatto ad ogni contesto e necessità. Tra le funzionalità opzionali ci sono anche la presa di forza indipendente, il sollevatore posteriore a due pistoni, gli attacchi idraulici posteriori, il volante regolabile in altezza, i freni motorizzati indipendenti agenti sulle ruote posteriori e i fari di lavoro anteriori. 

Della stessa Serie, con una larghezza di soli 77 cm, il modello AR Junior Micro (sotto) è il prodotto più adatto alle lavorazioni di micro-filari e vigne strette, ma anche alle coltivazioni di ortaggi in serra e ai vivai adibiti alla coltivazione degli alberi di Natale. Come anche il modello RS Junior, è dotato di propulsore 3 cilindri Kubota da 25 cavalli e della medesima trasmissione 8 AV + 4 RM ad innesti, che caratterizza l’intera Serie 35.

Anche la Serie 60 si arricchisce con un nuovo modello: AR Micro, un trattore articolato reversibile e dalle dimensioni ultra-compatte (larghezza complessiva di soli 95 cm), particolarmente indicato per il settore della viticoltura e con un motore 3 cilindri Kohler da 49 cavalli. Il prodotto, proprio come tutta la serie Micro, si distingue inoltre per un importante upgrade idraulico: tra gli optional, infatti, è disponibile anche una pompa maggiorata da 33,5 lt/min con scambiatore di calore e divisore di flusso per la gestione dell’olio sui vari distributori, indispensabile per la gestione di attrezzature specifiche da vigneto.

Nuova gamma fienagione

Oltre a quella dei trattori, il Gruppo Bcs amplia anche la gamma di falciatrici a dischi super-professionali e presenta Dynamix R8, la prima falciacondizionatrice posteriore a sospensione centrale destinata al mercato delle grandi superfici e dell’agricoltura intensiva. A renderla unica è il nuovissimo doppio sistema di alleggerimento che, insieme ad un dispositivo anticollisione con ritorno automatico in posizione di lavoro (sistema brevettato: Zero Gravity), garantisce un taglio del foraggio pulito e non contaminato. Grazie ad una minore richiesta di potenza al trattore, la nuova falciatrice consente la stessa produttività degli altri modelli ma con un minor consumo di carburante: caratteristica che la rende più economica e meno impattante da un punto di vista ambientale.

Segue gli stessi principi anche la Duplex Avant, una barra falciante anteriore a doppio movimento alternativo: lama e pettine si muovono simultaneamente in maniera contrapposta per un perfetto taglio a forbice, delicato e ancora più rispettoso dell’ambiente, degli insetti e della fauna che popola i campi d’erba. Grazie al serbatoio idraulico da 60 litri e alla pompa idraulica può essere montata su trattori isodiametrici reversibili oppure su quelli tradizionali dotati di Pto anteriore. Con la sua larghezza di lavoro di 2,42 m si adatta perfettamente al profilo del terreno ed è la soluzione ottimale in contesti montani o in presenza di terreni scoscesi. 

Motofalciatrici: sbarca nel mercato europeo la nuova frizione PowerSafe

Infine, il gruppo presenta una novità che nasce da un vero mito nella storia delle motofalciatrici e della meccanica agricola: l’iconica 622, erede della prima motofalciatrice azionata da un motore a scoppio, si ripresenta al mercato con un profondo upgrade tecnico e una nuova estetica, che richiama quella della gamma di monoassi Bcs. Conforme alla Direttiva Macchine CE sulla sicurezza delle motofalciatrici condotte a piedi, la 622 è perfetta per agricoltori di piccole aziende zootecniche e fattorie per un utilizzo intensivo. L’innovazione più grande è la nuova frizione PowerSafe (brevetto Bcs), che garantisce massima affidabilità e maggiori comfort e sicurezza per l’operatore. 

In primo piano

Articoli correlati

Develon apre un centro di formazione europeo in Francia

Develon (ex Doosan Construction Equipment) ha aperto un nuovo centro di formazione europeo ad Allonnes, vicino a Nantes, nella zona occidentale della Francia. Oltre alle aule destinate ai corsi, il centro ospita uffici, officine dedicate ai corsi di formazione sull’assistenza e un’imponente area est...

I due nuovi mini escavatori di Develon: DX17Z-7 e DX19-7

Develon presenta al mercato i nuovi mini escavatori compatti DX17Z-7 e DX19-7. Motorizzati Kubota D902 conforme Stage V, sono due macchine che presidiano la fascia di mercato più importante e che migliorano in modo sensibile le prestazioni rispetto alle macchine che vanno a sostituire.