Agco Power, produttore globale di motori diesel per marchi di trattori come Fendt, Valtra, Massey Ferguson e altri macchinari pesanti, ha sviluppato e prodotto una famiglia completamente nuova di motori diesel chiamata Core, progettata pensando ai carburanti alternativi di domani.

La riduzione delle emissioni di carbonio è un obiettivo comune a tutti i produttori di macchine. Gli attuali motori diesel Agco Power sono completamente compatibili con i combustibili Hvo rinnovabili, che possono già avvicinarli al funzionamento a emissioni zero. Ma i futuri combustibili alternativi come l’idrogeno e il gas richiedono un motore progettato da zero per essere compatibile con essi. La novità della nuova famiglia di motori Core è che, sviluppando ulteriormente i motori, saranno compatibili con quei carburanti.

I carburanti alternativi del futuro come idrogeno, etanolo, metanolo, biogas e applicazioni ibride elettriche pongono nuove richieste per un motore”, afferma Juha Tervala, Ceo di Agco Power.

I motori diesel più puliti al mondo

Gli attuali motori Agco Power soddisfano ampiamente anche gli standard sulle emissioni più rigorosi. “Oggi, la sfida principale dello sviluppo del prodotto è eliminare il carbonio fossile o almeno ridurlo radicalmente. Negli ultimi due decenni, noi di Agco Power siamo riusciti a ridurre le emissioni dei particolati e degli ossidi di azoto più nocivi fino a una frazione del livello di dieci anni fa”, spiega Kari Aaltonen, direttore dell’ingegneria di Agco Power.

Dopo oltre un secolo di servizio, i motori diesel sono ancora l’alternativa più pratica in molte applicazioni. Mentre i veicoli elettrici stanno prendendo d’assalto le strade, la capacità della batteria non è ancora sufficiente nelle applicazioni dei macchinari fuoristrada, ad eccezione dei macchinari più compatti (meno di 50 kW). L’elevata densità energetica del carburante diesel e l’elevata efficienza dei motori assicurano che la tecnologia sia ancora competitiva.

Motore Agco Core75 nel nuovo Fendt 700 Vario Gen7

Il primo motore della gamma è il Core75, un’unità da 7,5 litri e 223 kW con coppia, risparmio di carburante e affidabilità eccellenti. Viene utilizzato per la prima volta nel nuovissimo trattore Fendt 700 Vario Gen7.

I progettisti di motori di Agco Power hanno collaborato a lungo con gli ingegneri Fendt per sviluppare il nuovo motore Core75 per il trattore Fendt 700 Vario Gen7. Ha eccellenti prestazioni a bassa velocità e si adatta perfettamente alla trasmissione Fendt Vario. Il design innovativo del motore si traduce in ulteriori vantaggi, come un raggio di sterzata migliorato e una maggiore altezza da terra. Attendiamo con impazienza le future aggiunte alla piattaforma del motore Core per le macchine Fendt”, afferma Walter Wagner, Vice President e Managing Director Research & Development & Purchase.

Funzionalità rivoluzionarie

Entrato in produzione in serie nello stabilimento di Linnavuori entro la fine del 2022, il nuovo motore AGCO Power Core75 ha alcune delle caratteristiche più avanzate oggi sul mercato: “AGCO Power Core75 eroga 1450 Nm di coppia, la più alta nella sua classe di potenza. Il motore è progettato per offrire la coppia massima a 1300 giri/min invece dei più tipici 1500 giri/min. Questo concetto a bassa velocità consente il miglior risparmio di carburante oggi sul mercato nella sua classe di potenza – 188 g / kWh”, dice Kari Aaltonen con orgoglio.

Agco Power Core75 è stato progettato da zero per essere estremamente robusto pur avendo meno parti. Questo design semplificato rende il motore più affidabile e di facile manutenzione. Con il suo sistema avanzato Eat (Emission Aftertreatment), Agco Power Core75 è progettato da zero per soddisfare i più severi standard sulle emissioni senza la necessità del sistema Egr. “Il nuovo motore è anche compatibile con i combustibili rinnovabili Hvo, consentendo una riduzione fino al 90% delle emissioni di gas serra”, conclude Aaltonen.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Il primo webinar in vista di Samoter su elettrico, ibrido e idrogeno

La transizione energetica si farà insieme lavorando sul mix energetico: è quanto emerso il 26 gennaio 2023 dal primo dei cinque webinar in vista di Samoter organizzati in collaborazione con Vaielettrico dal titolo “Macchine da costruzione verso le emissioni zero obiettivo: elettrico, ibrido o idroge...