AS Labruna si spinge fino a Monaco di Baviera, sponda bauma, per presentare in anteprima mondiale Power80. Un connubio intelligente, all’insegna della sobrietà, per non gravare su macchine da cantiere di piccolo e medio tonnellaggio coni costi e complicazioni probabilmente prematuri. Motore sincrono a magneti permanenti associato all’F34 di FPT Industrial, compatto, due valvole per cilindro, potenza meccanica plafonata sotto la fatidica soglia dei 56 chilowatt.

e-vision, alias AS Labruna, celebra l’ibrido al bauma

Massimo Labruna una ne fa cento ne pensa, e ancora è lì che pensa… Ultimamente l’azienda di Monopoli si era concentrata sull’universo marino (vedi Cannes, Genova e Amburgo). Non per questo ha perso di vista le applicazioni industriali. Ed è proprio al bauma che l’assett “alternativo” di AS, fortemente incentrato allo sviluppo di soluzioni ad emissioni zero, quindi elettriche e a idrogeno, celle a a combustibile, anche a metanolo, ha svelato un power pack diesel elettrico denominato Power 80. Si tratta di un sistema costituito dalla citata unità diesel di Fpt Industrial, il quadricilindrico da 3,4 litri (AxC 99×110 millimetri), Stage V, da 55 chilowatt, accoppiato ad un motore elettrico da 25 chilowatt – 96 Volt, alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio da 20 kWh.

In quattro modalità

Il sistema può funzionare in quattro modalità: il cosiddetto “full electric work”, in cui il motore elettrico aziona il carico ad emissioni zero, e il motore diesel è spento. Quindi il “recharge & generator”, che vede il diesel trascinare il modulo elettrico, che ricarica le batterie e genera energia elettrica. Attraverso un inverter è possibile anche azionare carichi monofase e trifase in AC a 50 Hz o 60 Hz. Si passa al terzo sistema, denominato “work & recharge”. In questo caso il termico aziona il carico, ricarica le batterie e genera energia elettrica. Attraverso un inverter è possibile anche azionare carichi monofase e trifase in AC a 50 Hz o 60 Hz. Infine la modalità “booster”: il motore diesel e il modulo elettrico azionano contemporaneamente il carico fornendo una coppia di 480 Nm e una potenza complessiva di 80 kW. 

as bauma

Il power pack consente di utilizzare un motore endotermico privo di sistema urea utilizzando la potenza addizionale dell’elettrico per spingersi fino ad una potenza complessiva di 80 kW ed una coppia di quasi 500 Nm con una erogazione della coppia sin dai bassi regimi.Il motore elettrico ha come interfaccia un carter coprivolano SAE 3 11 1/2 che permettono al costruttore di avere le medesime interfacce usate abitualmente sul motore endotermico.

AS LABRUNA, QUEL MEZZO SECOLO E LA BLUE ECONOMY

In primo piano

Articoli correlati

Bosch Rexroth e l’elettrificazione delle macchine off-highway

Negli ultimi anni stiamo assistendo a una fortissima spinta tecnologica nel settore off-highway e recentemente Bosch Rexroth ha mostrato una grande attenzione verso i temi della sostenibilità. In quest’ottica è nato il portafoglio eLion, pensato per semplificare l’elettrificazione delle macchine off...