Ascomac Cantiermacchine e il Material Handling, un lieto fine che coincide con un inizio promettente. Si chiama Osservatorio MH Material Handling e inserisce un tassello di spessore nel mosaico dell’economia circolare, della valorizzazione dell’efficienza energetica e ambientale e della ricognizione delle macchine movimento terra, per costruzioni e movimentazione. Il sigillo sul mercato sostenibile è stato posto alla Fiera di Rimini e suggella una triangolazione ‘carismatica’ tra Italian Exhibition Group (Ieg), la Federazione Nazionale Commercio Macchine Ascomac – Confcommercio e il Cresme (Centro Ricerche Economiche e Sociali del Mercato e dell’Edilizia).

Di cosa si tratta?

Un database del Material Handling, che registra i dati, le attività, le priorità e le tendenze dei settori del trattamento, raccolta e trasporto rifiuti, movimentazione e sollevamento, bonifica e riqualificazione dei siti.

Una mappatura funzionale e un supporto strategico per le imprese del comparto.

 

Material Handling a Rimini

La rilevazione sarà effettuata in una prima fase su base semestrale, per calendarizzarla successivamente con cadenza trimestrale.

Battesimo del progetto ad Ecomondo. Sarà la quinta della manifestazione riminese a svelare i contenuti dei primi nove mesi della rilevazione.

La soddisfazione per l’accordo emerge senza veli dagli interventi dei protagonisti, dai quali estrapoliamo alcuni flash.

Secondo Ruggero Riva, Presidente di Ascomac: «Il rapporto che ci lega ad Ecomondo e Key Energy è di lunga data. Oggi lo consolidiamo ulteriormente con un impegno ad organizzare convegni specifici sull’efficienza energetica e la messa in sicurezza del territorio».

Continua Matteo Artioli, presidente di Cantiermacchine: «Siamo venuti alla Fiera di Rimini con una vasta rappresentanza di tutte le cinque unioni di categoria proprio per dimostrare che i temi di Ecomondo e Key Energy fanno parte dei nostri valori».

Massimo Donà, presidente di Unimot, aggiunge: «C’è un sentire comune sempre più diffuso sulle ricadute della produzione in campo ambientale, che ha risvolti positivi e trasversali. Noi motoristi siamo in prima fila quando si parla di efficientamento e cogenerazione».

Lorenzo Bellicini, direttore del Cresme, interviene nel merito dell’Osservatorio: «oggi con Ascomac condividiamo informazioni utili a tutto il comparto. Perché l’andamento del settore macchine anticipa quello edilizio. E dal 2014 ha ripreso a crescere».

 

Ecomondo Key Energy e Cantiere a impatto zero

In queste parole c’è il paradigma del Cantiere a impatto zero® e dell’universo applicativo ed espositivo di Ecomondo e Key Energy, orientato alla stella polare della sostenibilità.

Per essere aggiornato sull’andamento del mercato nel primo trimestre del 2017, CLICCA QUI.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati