Cnh Industrial taglia il nastro del nuovo polo produttivo dedicato all’Off-Highway, e in particolare alle minipale e ai miniescavotori. Situato nei sobborghi di Cesena, il nuovo stabilimento ospiterà la produzione anche dei nuovi modelli elettrici dei macchinari per l’edilizia, tassello delle strategia per la riduzione delle emissioni che da qui ai prossimi anni ricoprirà un ruolo sempre più centrale per il produttore.

Grazie all’acquisizione di Sampierana, avvenuta alla fine del 2021 e agli investimenti successivi di Cnh Industrial (12 milioni di euro), lo stabilimento di Cesena, inaugurato oggi, sarà in grado di gestire al meglio l’aumento dei volumi di produzione dei miniescavatori e nella seconda parte del 2023 di attivare la produzione della prima minipala cingolata a marchio Case Construction Equipment.

Cnh Industrial potenzia la produzione Off-Highway

La cerimonia di apertura si è svolta alla presenza di Enzo Lattuca, sindaco di Cesena e presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Vincenzo Colla, assessore allo sviluppo economico della Regione Emilia-Romagna, insieme a Stefano Pampalone, Cnh Industrial Construction President e Federico Bullo, Head of Construction Europe.

Nei siti di San Piero in Bagno e Cesena lavorano complessivamente 400 persone circa che, unitamente alle altre sedi di Cnh Industrial, posizionano l’Italia come primo Paese in Europa per numero di stabilimenti e centri di ricerca e sviluppo. Il sito di Cesena alimenta un indotto importante e i suoi prodotti nel settore delle costruzioni sono da sempre riconosciuti come un’eccellenza, tanto da essere commercializzati in vari paesi con i marchi Case Construction Equipment, New Holland Construction ed Eurocomach.

I commenti

L’inaugurazione di oggi rappresenta un investimento importante per la nostra regione e ha un forte valore simbolico per questo territorio, pronto a ripartire e a competere con il mondo. Il nuovo stabilimento, centro di eccellenza per le macchine compatte nel settore delle costruzioni, conferma la qualità delle nostre maestranze, insieme alla visione di un grande gruppo internazionale con salde radici territoriali e lo sguardo sempre proiettato verso il futuro”. Questo il commento dell’assessore Vincenzo Colla.

In un momento come questo – ha esordito sindaco Lattuca – a poco più di un mese dall’alluvione, una realtà industriale che continua a crescere è un segnale positivo per un territorio vocato al coraggio imprenditoriale. Insieme possiamo continuare il percorso di crescita del nostro territorio”.

Grazie alle competenze, al grado di innovazione, alla passione e all’impegno delle persone di Cesena e San Piero in Bagno prosegue la nostra strategia di sviluppo internazionale e di rafforzamento del segmento Construction nei mercati chiave”, ha sottolineato Stefano Pampalone, Cnh Industrial Construction President. “L’avvio, proprio questo mese, della nuova linea produttiva sottolinea l’impegno dell’azienda sul territorio e la vicinanza alle comunità colpite dall’alluvione”.

In primo piano

Articoli correlati

mtu per la difesa terrestre

Un 10 cilindri e una piattaforma ibrida. Questo è il contributo all’innovazione della catena cinematica per l’off-highway e per le istanze di sicurezza militare di mtu all’Eurosatory di Parigi. Il top di gamma della Serie 199 si spinge fino a 1.100 chilowatt

AGCO e Breganze. Un fior fior di fabbrica

Nel 2018 ETS ci spiegò gli interventi a supporto della linea di produzione delle Ideal, equipaggiate dal MAN D38. Ora i colleghi di Trattori ci raccontano un mondo intero. Quello di Breganze