Cummins ha recentemente riportato i risultati per il 2021. I ricavi per l’intero anno sono stati di 24 miliardi di dollari, il 21% in più rispetto al 2020, come previsto. Le vendite in Nord America sono aumentate del 17% e i ricavi internazionali sono aumentati del 27%. Le vendite sono aumentate in tutte le principali regioni rispetto all’anno precedente, gravemente colpito dall’apice della pandemia di Covid-19. Il margine operativo lordo per l’anno è stato di 3,5 miliardi di dollari (14,7% delle vendite) rispetto a 3,1 miliardi di dollari (15,7% delle vendite) nel 2020.

L’utile netto attribuibile a Cummins per l’intero anno è stato di 2,1 miliardi di dollari (14,61 dollari per azione diluita), rispetto a un utile netto di 1,8 miliardi di dollari (12,01 dollari per azione diluita) nel 2020. L’aliquota fiscale per il 2021 era del 21,3%. I ricavi del quarto trimestre, di 5,9 miliardi di dollari, sono rimasti stabili rispetto allo stesso trimestre del 2020. Le vendite in Nord America sono diminuite del 4% mentre i ricavi internazionali sono aumentati del 6% trainati dalla forte domanda nella maggior parte dei mercati globali, ad eccezione della Cina, rispetto allo stesso trimestre del 2020 .

L’utile prima di interessi, tasse, ammortamenti e ammortamenti (margine operativo lordo) nel quarto trimestre è stato di 705 milioni di dollari (12,1% delle vendite), rispetto agli 837 milioni di dollari (14,4% delle vendite) di un anno fa. L’utile netto attribuibile a Cummins nel quarto trimestre è stato di 394 milioni di dollari (2,73 dollari per azione diluita) rispetto ai 501 milioni di dollari (3,36 dollari per azione diluita) nel 2020. L’aliquota fiscale nel quarto trimestre era del 22,2%.

Cummins: una “forte ripresa economica”

“La forte ripresa economica combinata con l’elevata domanda dei nostri prodotti ha portato a ricavi record per l’intero anno nel 2021. Il nostro settore continua a subire notevoli restrizioni dovute alla catena di approvvigionamento con conseguenti costi elevati di produzione, logistica e materiali con margini al di sotto delle nostre aspettative, in particolare nel quarto trimestre”, ha affermato il presidente e amministratore delegato Tom Linebarger. “Abbiamo intrapreso azioni per migliorare i margini nel 2022 e prevediamo di generare forti margini incrementali attraverso l’aumento dei prezzi e una serie di iniziative di riduzione dei costi e miglioramenti operativi. Avendo gestito efficacemente un difficile 2021, Cummins è in una posizione solida per continuare a investire nella crescita futura, continuando a restituire denaro agli azionisti. La transizione verso un’energia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori sarà un fattore trainante nella lotta ai cambiamenti climatici e richiederà un ampio mix di tecnologie innovative per raggiungere questi obiettivi. Questo sforzo per la decarbonizzazione rappresenta un’opportunità di crescita significativa per Cummins poiché molti dei nostri partner Oem e clienti finali cercano di raggiungere i loro obiettivi climatici, pur disponendo di soluzioni di alimentazione che soddisfino le loro esigenze. Le capacità chiave di Cummins ci posizionano in modo univoco per essere all’avanguardia nella transizione verso emissioni zero”.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Re Willem-Alexander inaugura il nuovo impianto di batterie Eleo a Helmond

Il re Willem-Alexander dei Paesi Bassi ha tenuto la cerimonia di apertura del nuovo impianto di batterie di Eleo a Helmond. Di fronte a più di 250 ospiti presso l’Automotive Campus di Helmond, il re ha utilizzato un escavatore elettrico per svelare il primo modulo batteria prodotto dallo stabiliment...
News