Deutz sta aggiungendo un altro pilastro alla sua strategia Dual+, che include sia l’ulteriore sviluppo di sistemi di propulsione alternativi sia l’espansione del business dei motori a combustione interna. La cooperazione con il gruppo agricolo indiano TAFE Motors and Tractors Limited annunciata oggi consente a Deutz di espandere la sua attività in India, attingendo a uno dei mercati in più rapida crescita al mondo. TAFE Motors è la sussidiaria di TAFE, il terzo produttore di trattori al mondo. Nel 2023, l’economia indiana è cresciuta di circa il 6-7% e si prevede che il prodotto interno lordo (PIL) dell’India quadruplicherà entro il 2050. Il settore agricolo e delle costruzioni svolgerà un ruolo importante nel raggiungimento di questa forte crescita.

Come inizio di una cooperazione a lungo termine, TAFE Motors produrrà fino a 30.000 motori Deutz da 2,2 litri (50-75 CV) e 2,9 litri (75-100 CV) su licenza. L’obiettivo è quello di aumentare e completare l’ampia gamma di motori realizzati dal Gruppo in base agli standard sulle emissioni. TAFE Motors produrrà motori per soddisfare le crescenti richieste del mercato indiano e per i requisiti di Deutz. I motori saranno prodotti nel moderno stabilimento di produzione di TAFE Motors ad Alwar, Rajasthan in India.

Deutz sfrutterà la base produttiva indiana per commercializzare i propri motori nei mercati limitrofi (in particolare nella regione APAC), beneficiando di vantaggi nella produzione e nella logistica.

La cooperazione strategica con TAFE Motors garantisce a Deutz l’accesso a mercati in crescita con un forte potenziale e prospettive a lungo termine”, spiega il CEO di Deutz, Sebastian C. Schulte. “Ci consente inoltre di continuare a produrre a costi competitivi in futuro e ci rende meno dipendenti dal panorama dei fornitori esistenti, che sta diventando sempre più impegnativo a causa del cambiamento tecnologico e della geopolitica”.

La cooperazione offre a Deutz l’’opportunità di espandere la propria base di fornitori per garantire una produzione più efficiente e resiliente. Ridurrà inoltre la propria dipendenza dalle catene di fornitura in regioni geopoliticamente tese, senza sacrificare i corrispondenti vantaggi in termini di costi. Ciò avvantaggia in particolare i siti di produzione tedeschi di Deutz.

Parlando a nome di TAFE Motors, Sandeep Sinha, CEO di TAFE Motors, ha affermato: “Questa cooperazione strategica sarà reciprocamente vantaggiosa, in quanto offrirà accesso a risorse e tecnologie condivise per produrre motori che completano la gamma esistente di TAFE Motors e del Gruppo per soddisfare la domanda sia dei mercati nazionali che internazionali. Questa cooperazione offrirà inoltre a Deutz l’accesso a motori di alta qualità al miglior costo per nuove applicazioni nei mercati indiani e nei mercati esteri pertinenti”.

Entrambe le parti stanno valutando la possibilità di estendere la cooperazione agli azionamenti ecosostenibili.

In primo piano

Articoli correlati

Come stanno le rinnovabili in Italia?

Vi riportiamo i nuovi dati dell’EY Renewable energy country attractiveness index (Recai) e le potenzialità per l’Italia dei sistemi di accumulo energia a batteria (Bess)
News

Landi Renzo e Invitalia

Il Gruppo Landi Renzo ha varato un aumento di capitale garantito anche dall'ingresso di Invitalia con 20 milioni
News