Eima 2020. La sovrapposizione con il Sima, dovuta allo spostamento di date del salone francese, che si svolgerà dall’8 al 12 novembre, aveva generato non poche perplessità tra gli addetti ai lavori riguardo le prospettive dell’Eima. La storica fiera bolognese, invece, sembra confermare il ruolo di punto di riferimento internazionale nel settore agricolo. Un ruolo che condivide, ad anni alterni, con la tedesca Agritechnica.

Eima 2020

 

La prossima Eima International si svolgerà a Bologna dall’11 al 15 novembre 2020, ma la macchina organizzativa viaggia già a pieni giri. Le iscrizioni sono aperte dal 23 settembre scorso e attualmente superano quota 1.200 le adesioni formalizzate. Il totale degli espositori potrebbe dunque essere superiore a quello della scorsa edizione.

Eima 2020, aumenta l’area espositiva con l’esordio del padiglione 37

In molti settori l’area espositiva potenzialmente impegnata è già oltre l’80 o il 90 per cento della capienza complessiva assegnata, e dopo il varo dei nuovi padiglione 28, 28 e 30 nella scorsa edizione, nel 2020 entrerà in funzione il nuovo padiglione 37 e un ulteriore spazio espositivo creato fra il palazzo dei congressi e il padiglione 19.

Eima 2020

Novità: il concorso per lo stand più bello

Tra le novità della prossima edizione, il grande rilievo dato al concorso delle novità tecniche, che avranno un evento specifico internazionale dedicato a settembre, circa due mesi prima dell’apertura della fiera.

Ci sarà poi una nuova area dimostrativa all’aperto, dedicata alle attività di informazione e divulgazione al pubblico sulle applicazioni più avanzate della meccanica agricola ed è previsto un nuovo concorso, che valuterà la qualità e l’estetica degli stand premiando quello che saprà offrire il colpo d’occhio più spettacolare.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Kohler spegne 150 candeline

In occasione del suo 150° anniversario, Kohler invita tutti i dipendenti, i partner e i clienti a partecipare alla celebrazione attraverso una serie di eventi speciali e iniziative in tutto il mondo