Al Middle East Energy, Perkins presenta il 5012, l’ultimo motore elettronico della serie 5000 ottimizzato e costruito appositamente per le applicazioni di generazione di potenza. Offrendo da 1.275 a 1.710 kVA per applicazioni primarie a 50 Hz e da 1.250 a 1.500 kW come centrale elettrica in standby critico a 60 Hz, il motore presenta una configurazione V12 in un pacchetto compatto, che lo rende ideale per ospedali, data center e altri luoghi in cui lo spazio è limitato.

Perkins presenta inoltre una suite ampliata di soluzioni di connettività per le sue applicazioni di energia elettrica, tra cui l’API (Application Programming Interface) per gli Oem che dispongono già delle proprie soluzioni di telemetria, nonché un sistema telematico Perkins di facile connessione offerta. Per entrambe le soluzioni Perkins può fornire il monitoraggio delle condizioni e scambiare ininterrottamente informazioni approfondite con Oem e clienti.

I progetti di costruzione in Medio Oriente stanno adottando nuovi approcci e tecnologie all’avanguardia per promuovere uno sviluppo economico intriso di sostenibilità”, ha affermato Jaz Gill, Vice Presidente di Perkins Global Sales Marketing, Service and Parts. “L’espansione della nostra serie di motori dalle prestazioni più elevate dimostra come stiamo sfruttando la nostra cultura di innovazione e agilità per supportare il progresso attraverso la transizione energetica”.

Motore Perkins 5012 ottimizzato per la generazione di potenza

Il Perkins 5012 è l’ultimo arrivato della serie 5000 di motori costruiti secondo standard di livello mondiale per alta efficienza, basso consumo di carburante e standard di emissione globali. Disponibile entro la fine dell’anno, il nuovo motore è certificato come conforme allo standard U.S. EPA Tier 2. È anche compatibile con il Tier 2 al di fuori degli Stati Uniti e viene offerto come modello ottimizzato per il carburante (non regolamentato).

Il 5012 è progettato per soddisfare gli standard ISO G3 e NFPA110 per gestire le impegnative sfide di accettazione del carico. Utilizza una coppia di turbocompressori più piccoli su ciascuna bancata che riducono i tempi di risposta transitoria rispetto a una singola unità di grandi dimensioni. I suoi collettori di scarico sono progettati per ottimizzare il flusso di gas ai turbocompressori, riducendo ulteriormente i tempi di accelerazione e migliorando l’accettazione del carico.

Il motore utilizza un esclusivo sistema di alimentazione a bassa pressione sviluppato appositamente per la Serie 5000 che è più tollerante alle variazioni della qualità del carburante. Per i produttori di generatori e gli utenti finali che desiderano ridurre le emissioni di gas serra, il 5012 può funzionare con biodiesel fino a B20 basato su una diluizione del 20% di biodiesel con diesel standard o con Hvo al 100%.

Il 5012 è un motore appositamente progettato e ottimizzato con la tecnologia più recente per funzionare alla massima efficienza nell’intera gamma di potenza nominale. È fisicamente più piccolo dei motori legacy che offrono una potenza simile, il che lo rende la scelta ideale per applicazioni con spazio limitato.

Gli iniettori controllati elettronicamente utilizzati sul 5012 possono alterare sia i tempi che la pressione per adattarsi a un’ampia gamma di temperature ambiente e altitudini senza sacrificare le prestazioni. Collaborando con l’avanzata tecnologia di turbocompressione sviluppata per la Serie 5000, la combinazione ha dimostrato di contribuire a ottimizzare l’accettazione del carico, la capacità di altitudine e il consumo di carburante.

In primo piano

Articoli correlati

Data Centre Nation Milan 2024

Data Center Nation di Milano è considerato l'evento più importante per il settore dei data center in Italia. Abbiamo visto Isotta Fraschini Motori, Cummins e Rolls-Royce Power Systems