La monoposto con il pilota a intelligenza artificiale sviluppato dal team PoliMove del Politecnico di Milano ha vinto la gara dell’Indy Autonomous Challenge (Iac) a Las Vegas, la competizione di auto da corsa a guida autonoma senza pilota di 9 squadre di 17 università di 6 Paesi di tutto il mondo e che, dal 16 al 18 giugno, si disputerà al MiMo Milano Monza Motor Show, nel circuito dell’Autodromo Nazionale Monza.

La finale della sfida, con punte di velocità di 290 km/h, è stata disputata in modalità “head to head” e ha visto contrapposte la squadra dell’università milanese con quella della Technische Universitat di Monaco di Baviera, la Tum Autonomous Motorsport.

Dal 16 al 18 giugno 2023 infatti il pubblico assisterà, per la prima volta al mondo durante il MiMo, alla gara di Indy Autonomous Challenge su circuito di Formula 1, una sfida che vedrà gareggiare le nuove Dallara AV-23 guidate da un software di controllo che, grazie ai sensori, ai supercomputer e agli altri hardware Adas montati, permette alla vettura di guidare autonomamente.

L’accordo biennale tra MiMo e Indy Autonomous Challenge è stato siglato e presentato durante la giornata stampa del Ces (International Consumer Electronics Show) alla presenza di Andrea Levy, presidente MiMo, e Paul Mitchell, presidente Indy Autonomous Challenge.

Entrambi hanno illustrato la collaborazione che porterà alla sfida futuristica tra gli atenei di tutto il mondo. Una collaborazione resa possibile grazie alla triangolazione d’intenti tra MiMo, il Politecnico di Milano, Aci e Sias e Regione Lombardia, che insieme hanno deciso di portare al pubblico di MiMo Milano Monza Motor Show un esempio di innovazione, ricerca e tecnologia fiore all’occhiello del territorio.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Nasce Eni Sustainable Mobility

Eni annuncia la nascita di Eni Sustainable Mobility, la nuova società dedicata alla mobilità sostenibile. È un'azienda integrata verticalmente lungo tutta la catena del valore, che ha l’obiettivo di fornire servizi e prodotti progressivamente decarbonizzati per la transizione energetica
News