Con l’ingresso di Carlo De Marco allo sviluppo dell’area Costruzioni e Industria, JCb Italia guadagna un importante patrimonio di conoscenza ed esperienze.

Tecnologia costruttiva, costante espansione e consolidamento della rete distributiva e di assistenza, vicinanza al cliente per rispondere con tempestività ad ogni sua esigenza. Sono tre delle caratteristiche su cui si fonda il successo di JCB, testimoniato non solo dai numeri ma dal prestigio e dalla credibilità riconosciuti al marchio dai suoi utilizzatori. Uno status cui il brand britannico risponde con una strategia volta all’espansione e al potenziamento delle sue aree strategiche di business fatta non solo di nuove strutture ma anche e soprattutto di uomini.

In questa ottica si colloca l’ingresso nel team della filiale italiana di JCB di Carlo De Marco. Trentanove anni, una laurea in International Management e importanti esperienze maturate nel settore automotive in aziende leader di mercato (Ford Italia e Hyundai Motor Company Italy le ultime) con ruoli di sales e dealer network management, Carlo De Marco ha assunto la carica di responsabile del segmento di mercato Costruzioni e Industria, riportando all’Amministratore Delegato Marco Falcone.

Da tempo JCB ha implementato un assetto organizzativo orientato alla specializzazione per aree di business, che accanto alla citata divisione Costruzioni e Industria vede Matteo Ravanelli alla guida dell’area Agricoltura e Federigo Agostini responsabile del settore Major Account, entrambe figure manageriali dotate di profonda competenza e consolidata esperienza nei rispettivi settori.

“Grazie ai tanti anni di lavoro trascorsi in realtà moderne e competitive”, dichiara Carlo De Marco, “ho avuto modo di assimilare i valori che ne guidano i risultati, ovvero completa dedizione alla mission aziendale, profonda conoscenza delle esigenze dei clienti e velocità nelle decisioni, e tutto ciò sarà parte integrante del mio impegno in questo nuovo ruolo. Sono consapevole che le sfide poste oggi dal mercato sono numerose e complesse, ma le straordinarie risorse tecnologiche, produttive e umane di JCB consentiranno all’azienda di ribadire la sua leadership e un patrimonio di credibilità fatto di qualità, tradizione e innovazione”.

“Quest’ultimo ingresso nella nostra struttura” – afferma Marco Falcone, Amministratore Delegato di JCB SpA“rappresenta un nuovo tassello della strategia di JCB in Italia, che al costante impegno della casa madre nei confronti dell’innovazione tecnologica e dell’ampliamento della gamma affianca il prezioso contributo della rete distributiva e di service per offrire ai clienti soluzioni sempre più efficienti, innovative e performanti e un supporto impeccabile”.

In primo piano

Articoli correlati

Deutz inaugura una nuova linea di assemblaggio per motori da 4 a 8 litri

Deutz ha messo in funzione un’ulteriore linea di assemblaggio presso il suo sito di Colonia. La tecnologia di produzione aggiornata utilizzata per la linea di assemblaggio 6 consentirà di costruire grandi motori da 4-8 litri per le serie V4 e 7.8. Anche la produzione completa del motore a idrogeno D...
News

All’Academy di FPT Industrial

All'Academy di FPT Industrial, nella sede torinese, abbiamo assistito a un esempio di formazione teorica e pratica del training center
News

AS Labruna entra nel gruppo Élite, lanciato da Borsa Italiana

Con grande soddisfazione AS Labruna ha annunciato ufficialmente il suo ingresso nel gruppo Élite, la piattaforma internazionale di servizi integrati lanciata da Borsa Italiana, che supporta le aziende nell’implementazione di un modello di business efficace per affrontare i mercati globali.
News