Liebherr sarà presente in forze a Steinexpo dal 23 al 26 agosto. La manifestazione specialistica dedicata al mondo delle cave è infatti da tempo uno dei focus del costruttore tedesco. Che infatti, anche quest’anno, offrirà ai circa 50.000 visitatori di Homberg, nella Germania centrale, una panoramica della propria offerta strategica per per cave e miniere.

Fra questi anche il dumper articolato TA 230 oltre a diverse altre macchine movimento terra impiegate nel settore estrattivo ed un escavatore della fascia mining della classe 100 tonnellate. La manifestazione si svolge in una delle più grandi cave di basalto in Europa ed è quindi possibile vedere le macchine muoversi nel loro ambiente naturale.

Liebherr si concentrerà sulle motorizzazioni alternative e sulle tecnologie digitali applicate, soprattutto nel settore Mining. Nell’ambito del suo approccio tecnologicamente neutrale il Gruppo fornirà una visione e una prospettiva su vari concetti di propulsione. Dal motore a combustione convenzionale ai propulsori ad idrogeno fino a quelli elettrici. La digitalizzazione passerà invece attraverso sistemi di assistenza digitale e simulazioni virtuali.

Le tecnologie Liebherr alternative dedicate all’industria estrattiva

Fra le motorizzazioni che Liebherr presenterà a Steinexpo saranno presenti azionamenti elettrici e basati sull’idrogeno sviluppati in modo specifico per l’uso nell’industria estrattiva. Nelle applicazioni pesanti, in particolare, si stanno aprendo opportunità promettenti con motori ad idrogeno grazie a gamme di motori con elevate prestazioni complessive.

Decisamente interessanti anche l’utilizzo di carburanti alternativi a basse emissioni. Fra questi l’HVO recita un ruolo importante e può già essere utilizzato nella maggior parte delle macchine Liebherr.

Fra i nuovi motori presente anche l’H966 sviluppato da Liebherr Components che si basa sulla tecnologia Port Fuel Injection (nota anche come PFI). I risultati ottenuti con questa tecnologia mostrano il grande potenziale futuro dell’idrogeno nelle applicazioni fuoristrada. Il motore è stato presentato per la prima volta al Bauma 2022 nella R 9XX H2, un prototipo di escavatore ad idrogeno. Per risolvere i problemi di rifornimento il costruttore presenterà anche una soluzione innovativa insieme a Maximator Hydrogen.

Il motore H966 a idrogeno presentato al Bauma 2022.

In primo piano

Articoli correlati

Nasce Reitech, la business unit di Reinova dedicata al digitale

Nell’ambiente di innovazione e crescita promosso da Reinova, nasce Reitech, la nuova business unit dedicata al mondo digitale. Le skills portate da Reitech soddisferanno le necessità dei nuovi mercati, dal campo del Software Development a quello della Cybersecurity, senza tralasciare l’intelligenza ...

TotalEnergies per lo sviluppo dell’e-NG

TotalEnergies e i suoi partner – Engie, Mitsubishi Corporation, Osaka Gas, Sempra Infrastructure, TES, Tokyo Gas e Toho Gas – stanno unendo le loro competenze e i loro sforzi per costituire la “e-NG Coalition”, il cui scopo è supportare lo sviluppo dell’e-NG in un modo affidabile, conveniente e sost...