Più efficienza in meno spazio. Un motore Man 12V35/44 a gas si appresta a sostituire due unità operative nella centrale di cogenerazione di Schwäbisch Hall, nel sud della Germania. Il nuovo impianto è dotato di doppio turbocompressore per la cogenerazione.

Man per il teleriscaldamento

Il motore stazionario firmato da Man Diesel & Turbo ha un output di 7,5 megawatt. I due esistenti producono 3 MW ciascuno. Lo “scambio” consentirà insomma di guadagnare 1,5 MW al centro di cogenerazione attivo da vent’anni esatti nella produzione di energia e calore per la rete locale, secondo la modalità del teleriscaldamento. Il contratto prevede che Man fornisca, oltre al motore, anche gli accessori, oltre a un convertitore catalitico e tutto il necessario per l’estrazione di calore.

Si alza l’asticella dell’efficienza

«Il nuovo motore raggiungerà un’efficienza elettrica del 47 per cento, contro il 39 per cento delle unità attualmente impiegate – le parole di Gebhard Gentner, managing director di Schwäbisch Hall Municipal Utilities -. Questo ci consentirà un salto di qualità del 20 per cento in termini di efficienza». In termini di efficienza complessiva, il nuovo sistema ha un tasso di utilizzo dell’energia attorno al 96 per cento, si legge nella nota diramata da Man Diesel & Turbo.

Il futuro mercato del bilanciamento di energia

«L’azienda municipale di Schwäbisch è tra i pionieri nel campo della trasformazione dell’energia e nella decentralizzazione dei processi di generazione – ha affermato Hajo Hoops, senior sales manager nella divisione Power Plants di Man Diesel & Turbo -. La decisione di ordinare un motore da Man è stata fatta sulla base della conosciuta efficienza e flessibilità del sistema. Sarà anche possibile partecipare, in futuro, al mercato del bilanciamento di energia: gli attuali sistemi di stoccaggio per il teleriscaldamento consentono di scindere la generazione di energia elettrica e termica»

In primo piano

Articoli correlati

Data Centre Nation Milan 2024

Data Center Nation di Milano è considerato l'evento più importante per il settore dei data center in Italia. Abbiamo visto Isotta Fraschini Motori, Cummins e Rolls-Royce Power Systems