Mann+Hummel e l’innovazione

Cosa significa innovazione per Mann+Hummel: aria pulita, efficienza energetica e di utilizzo delle risorse, meno costi operativi e manutenzione predittiva in digitale. Questo è l’obiettivo delle nuove tecnologie presentate dallo specialista della filtrazione al ComVac di Hannover. Il focus degli sviluppi nel settore industriale è sulla filtrazione, sul funzionamento dei sistemi e sulla vicinanza ai clienti a livello globale.

StarBox per la separazione efficiente di aria/olio nei compressori

StarBox XT e StarBox 2 sono i nuovi separatori spin-on per la separazione aria/olio dei compressori. Entrambi i separatori possono funzionare anche in compressori con variatore di velocità (VSD).

StarBox XT è la nuova serie standard. Offre un funzionamento stabile in diversi range operativi e un minor consumo di olio (elemento critico sia per l’efficienza del motore che per gli eventuali residui) di circa il 30 percento. Mann+Hummel ha sviluppato un nuovo concetto di tenuta per fornire una manutenzione più sicura. Il design punta ad escludere la possibilità che le superfici di tenuta si rovinino con conseguente perdita degli elementi di tenuta durante la sostituzione del filtro. La nuova serie StarBox XT può funzionare direttamente su compressori già in commercio.

StarBox 2 offre vantaggi decisivi in ​​relazione al consumo di energia. Mann+Hummel ha sviluppato la serie di separatori spin-on in particolare sia per i compressori fissi che mobili. Fino ad un output di potenza di circa 55 kilowatt. StarBox 2 separa l’olio dall’aria riducendo al contempo il consumo energetico.

Ciò consente a StarBox 2 di mantenere una perdita di pressione fino al 25% inferiore. Possibile grazie ad un miglioramento delle caratteristiche di flusso nell’area di connessione e ad un nuovo concetto di tenuta. Allo stesso tempo, migliora anche la sicurezza dell’assemblaggio.

MANN-FILTER E I NUOVI REQUISITI DELLA FILTRAZIONE

Mann+Hummel e CMBlu per lo stoccaggio sostenibile delle batterie

CMBlu Energy e Mann+Hummel hanno firmato un accordo per lo sviluppo congiunto di convertitori di energia per batterie di flusso redox organico. L’obiettivo di entrambi i partner è supportare l’innovazione della mobilità elettrica attraverso infrastrutture di ricarica e offrire al settore energetico una tecnologia di stoccaggio sostenibile ed economicamente efficiente per una transizione energetica di successo.

Queste batterie consistono essenzialmente in due serbatoi di elettrolito liquido ed un convertitore di energia. Il convertitore è costituito da un elevato numero di file di celle adiacenti (battery stack). I liquidi vengono pompati attraverso i battery stack e vengono caricati o scaricati secondo necessità. CMBlu realizzerà progetti pilota particolari con clienti di riferimento nei prossimi due anni. A partire dal 2021, CMBlu prevede di poter fornire i primi sistemi commerciabili.

mann hummel innovazione

I vantaggi dell’innovazione delle batterie a flusso organico

Simile al principio delle convenzionali batterie a flusso redox, le batterie a flusso organico di CMBlu immagazzinano energia elettrica in soluzioni acquose di composti chimici organici. Questi provengono dalla lignina che viene pompata attraverso il convertitore di energia. La particolarità delle batterie di flusso è, in particolare, che la capacità e la potenza elettrica possono scalare indipendentemente.

Il numero di stack definisce l’output delle batterie. Un numero maggiore di stack moltiplica l’output. La capacità della batteria dipende dalla dimensione dei serbatoi. Ciò, in particolare, consente una personalizzazione flessibile per tenere conto delle differenti aree di applicazione. Ad esempio, le batterie possono immagazzinare energia solare per diverse ore e successivamente immetterla nella rete durante la notte.

MANN-FILTER ED IL MERCATO DELL’OE

Diverse applicazioni per reti elettriche

Le batterie a flusso organico sono adatte a diverse aree di applicazione per la rete elettrica, come lo stoccaggio intermedio di energia proveniente da energie rinnovabili. Oppure anche in connessione con il bilanciamento dei picchi di domanda nelle aziende industriali. Un’ulteriore area di applicazione sono le infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica. Le batterie consentono un’archiviazione buffer per alleggerire le reti elettriche che non necessitano di un aggiornamento per carichi aggiuntivi. Consentono, inoltre, la ricarica rapida simultanea di veicoli elettrici. Per decentralizzare la rete di ricarica per i veicoli elettrici è necessario un sistema di storage energetico scalabile e ad alte prestazioni.

In primo piano

Articoli correlati

Landi Renzo e Invitalia

Il Gruppo Landi Renzo ha varato un aumento di capitale garantito anche dall'ingresso di Invitalia con 20 milioni
News