Mecalac ha immesso sul mercato il Revotruck. Il dumper compatto unico nel suo genere che combina la rotazione della cabina con elevate capacità fuoristradistiche. Si tratta di un mezzo innovativo che rientra pienamente nella filosofia del costruttore francese. Il motore è un Perkins 904J-E28TA da 55 kW e 380 Nm @ 1360 rpm. Dal punto di vista delle emissioni, è conforme EU Stage V, U.S. EPA & CARB Tier 4 Final, Japan MLIT Step 4.

Premiato Mecalac

Il Revotruck è già vincitore di cinque premi, tra cui il prestigioso Red Dot Design Award “Best of the Best”, ossia del massimo riconoscimento fra le diverse categorie in lizza. Si tratta di una macchina che basa sul successo della gamma di dumper per offrire il mezzo più sicuro ed ergonomico del mercato nella sua tipologia.

I dumper sono innegabilmente dei mezzi efficaci nel trasporto di grandi quantità di materiale all’interno dei cantieri. Ciononostante sono anche responsabili di quasi un terzo degli incidenti legati a questa specifica attività. La frequenza degli incidenti è molto elevata sulle macchine di peso superiore a 6 tonnellate. Infatti tra le aggravanti vi è anche la quantità di materiale trasportato nel cassone che limita la visibilità durante il movimento.

Il team di ricerca e sviluppo di Mecalac ha lavorato per ridurre al minimo questo rischio.Effettuando un’analisi approfondita dei cantieri sono state infatti individuate la visibilità, la stabilità e la manovrabilità come le problematiche principali. Queste osservazioni sono state alla base della progettazione del Revotruck. Si tratta di un concetto innovativo sviluppato partendo da zero per risolvere queste problematiche.

I modelli disponibili sono due: Revotruck 6 e Revotruck 9 rispettivamente da 6 e 9 tonnellate di portata. 

I cinque criteri principali che rendono questo dumper una macchina rivoluzionaria sono:

  • Visibilità a 360°. La cabina rotante offre una visibilità ottimale in tutte le direzioni. Gli operatori mantengono quindi la massima concentrazione sul lavoro e sull’ambiente circostante. Inoltre lavorano sempre nella posizione ideale e più confortevole.
  • Accessibilità da tutti i lati. La cabina è dotata di quattro ampi punti di accesso ad ogni angolo della postazione di guida. Questi garantiscono un accesso sicuro e agevole indipendentemente dall’orientamento della cabina.

In primo piano

Articoli correlati

mtu per la difesa terrestre

Un 10 cilindri e una piattaforma ibrida. Questo è il contributo all’innovazione della catena cinematica per l’off-highway e per le istanze di sicurezza militare di mtu all’Eurosatory di Parigi. Il top di gamma della Serie 199 si spinge fino a 1.100 chilowatt

AGCO e Breganze. Un fior fior di fabbrica

Nel 2018 ETS ci spiegò gli interventi a supporto della linea di produzione delle Ideal, equipaggiate dal MAN D38. Ora i colleghi di Trattori ci raccontano un mondo intero. Quello di Breganze