Rolls-Royce ha approvato i suoi mtu Kinetic PowerPacks, basati sui motori diesel mtu serie 4000 e 1600, per l’uso con il carburante sostenibile Hvo (Hydrogenated Vegetable Oil) e gli altri carburanti diesel sintetici dello standard EN15940.

Ciò significa che i sistemi mtu per i gruppi di continuità dinamici possono ora funzionare in modo ancora più rispettoso dell’ambiente. Questo perché con l’Hvo l’impronta di CO2 può essere ridotta fino al 90% (a seconda del processo di produzione del carburante e della materia prima), le emissioni di particolato fino all’80% e le emissioni di ossido di azoto fino all’8% rispetto al diesel fossile.

mtu Kinetic PowerPacks: stesse prestazioni con l’Hvo

I test al banco di prova Rolls-Royce Power Systems a Liegi, in Belgio, hanno mostrato che l’uso di Hvo non ha avuto alcun effetto sul comportamento dinamico del motore durante le fasi critiche in condizioni di carico tipiche. I sistemi hanno funzionato allo stesso modo con Hvo come con diesel fossile. In precedenza, Rolls-Royce aveva già approvato i suoi gruppi elettrogeni mtu serie 1600 e serie 4000 per carburanti diesel sintetici EN15940 dopo aver superato con successo i test al banco di prova e sul campo.

Gli operatori di strutture critiche per la sicurezza come data center, aeroporti, ospedali, impianti di produzione di prodotti farmaceutici, petrolchimici, semiconduttori ed elettronica si affidano ai nostri sistemi da molti anni. Ora possono ridurre significativamente la loro impronta di carbonio e le emissioni locali utilizzando carburanti sostenibili”, spiega Vittorio Pierangeli, Vice President Global Powergen di Rolls-Royce Power Systems.

Il sistema e l’infrastruttura esistenti non richiedono adattamenti

Per l’Hvo, i grassi vegetali e animali di scarto e gli oli vegetali usati possono essere utilizzati come materiali di base, che vengono convertiti in idrocarburi mediante una reazione catalitica con l’aggiunta di idrogeno. Attraverso questo processo, i grassi e gli oli vegetali vengono adattati nelle loro proprietà al gasolio e possono integrarlo o sostituirlo completamente come additivo. Poiché il combustibile Hvo è prodotto da risorse rinnovabili, la sua produzione, il trasporto e la combustione generano solo una quantità di gas serra pari a quella assorbita dalle piante durante la crescita della biomassa. L’Hvo è un carburante drop-in, il che significa che l’infrastruttura esistente di mtu Kinetic PowerPack non richiede adattamenti per il suo utilizzo; non sono necessarie modifiche hardware o software del motore.

L’mtu Kinetic PowerPack comprende un accumulatore di energia cinetica a rotazione costante con volano, un motore diesel mtu e un generatore che funge anche da motore elettrico a scopo di compensazione, a seconda della modalità operativa. L’energia dalla rete pubblica aziona il generatore sincrono, che in questa modalità operativa funge da motore elettrico. Questo a sua volta aziona il volano nell’unità di accumulo dell’energia cinetica che pesa tonnellate ed è strutturata come una macchina elettrica con sistema a doppio rotore che rende disponibile energia in caso di interruzione di corrente.

In caso di mancanza della rete elettrica pubblica, gli impianti intervengono immediatamente e senza interruzioni perché sono comunque già in funzione. Parte dell’energia immagazzinata nel volano viene utilizzata per azionare il generatore, che inizia a produrre energia elettrica. Nel frattempo, un’altra parte dell’energia rotazionale immagazzinata viene utilizzata per facilitare l’avviamento molto rapido del motore diesel. Nel più breve tempo possibile il motore raggiunge la sua potenza nominale e può ora iniziare a produrre energia elettrica tramite il generatore e stabilizzare il volano. Questo avviene senza alcuna interruzione.

In primo piano

Articoli correlati

Deutz acquisisce Blue Star Power Systems

Deutz ha firmato un accordo per acquisire il 100% delle azioni di Blue Star Power Systems. La società, con sede a North Mankato, Minnesota (USA), sviluppa, produce e vende gruppi elettrogeni ed è uno dei principali produttori nel mercato statunitense.