I motori Scania 13 litri a basse emissioni verranno utilizzati per alimentare le nuove gru cingolate idrauliche da 300 tonnellate firmate Kobelco. La partnership tra il Grifone e Kobelco Construction Machinery è stata annunciata nei giorni scorsi. I prodotti saranno commercializzati in tutto il mondo, a partire dagli Stati Uniti.

13 litri, 331 kW, 300 tonnellate

Al centro dell’accordo vi sono i motori industriali Scania da 13 litri, forte di 331 kW e rispettoso degli standard sulle emissioni previsti dalle normative Stage IV / Tier 4 final / Japan H26 senza bisogno di filtri per particolato. In questo modo, anche i clienti che si trovano in Paesi con altre norme sulle emissioni potranno contare sui macchinari Kobelco dotati di motori Scania a basse emissioni. «Con questo progetto, Kobelco è felice di fare un passo in più al fianco di Scania. Dall’esperienza che abbiamo avuto con Scania nello sviluppo di questa nuova gru, abbiamo potuto testare in prima persona la tecnologia avanzata e la grande cooperazione offerta dall’azienda svedese. Siamo pronti a guardare al futuro per ottenere nuovi successi», ha affermato Hiroaki Iwamitsu, Managing Executive Officer della divisione Design & Development Engineering di Kobelco.

Scania, una rete da 2mila officine

I prodotti Kobelco alimentati con motori Scania includono i seguenti prodotti: CK3300G-2 (per il Nord America), CKE3000G (per l’Europa) e CKS3000 (per altri mercati). I motori Scania si contraddistinguono per una coppia elevata già a bassi regimi, nonché per la risposta immediata, il ridotto consumo di carburante, i bassi costi del ciclo di vita, l’alto rapporto potenza-peso e la qualità, testata e ampliamente comprovata. Scania offre inoltre una rete globale con oltre 2.000 officine collocate in maniera strategica su tutto il territorio.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Il primo webinar in vista di Samoter su elettrico, ibrido e idrogeno

La transizione energetica si farà insieme lavorando sul mix energetico: è quanto emerso il 26 gennaio 2023 dal primo dei cinque webinar in vista di Samoter organizzati in collaborazione con Vaielettrico dal titolo “Macchine da costruzione verso le emissioni zero obiettivo: elettrico, ibrido o idroge...