Dopo il successo dell’anno scorso, salgono le aspettative per l’evento che vedrà di scena, a Piacenza Expo il prossimo ottobre (dal 5 al 7), tutti gli addetti del settore di riferimento, che si riuniranno per una tre giorni di fondamentale importanza: la 9a edizione del Gis, le Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali. Espositori italiani e internazionali, Istituzioni e Associazioni di Categoria, saranno i protagonisti che si confronteranno sui principali temi del comparto. 

Complici le aspettative che sorgono dalle nuove linee guida del Pnrr e dal rilancio post pandemico, sono già numerosi gli espositori, nazionali e internazionali, e i protagonisti istituzionali e associativi della filiera di riferimento, che hanno dato la propria adesione al Gis 2023. Più di 40 mila metri quadri di superficie espositiva, ospiteranno le novità più significative dei sistemi produttivi dell’intera filiera, nuove proposte e innovazioni tecnologiche del mondo del sollevamento di materiali, lavoro in quota, movimentazione industriale e portuale e trasporti eccezionali. 

Al Gis 2023 sarà attribuita sempre più importanza anche ai convegni, veri e propri focus di settore e momento di confronto tra realtà industriali, mondo accademico e associazioni di categoria, alcune delle quali organizzeranno nel corso della tre giorni fieristica anche i loro convegni annuali. 

Infine non mancheranno, come da tradizione del Gis, gli eventi tradizionalmente rivolti alle eccellenze della filiera: Itala-Italian Terminal and Logistic Awards (dedicato al terminalismo portuale, intermodale e alla logistica), ItalPlatform-Italian Access Platform Awards (dedicato alle macchine e alle attrezzature per i lavori in quota) e Ilta-Italian Lifting & Transportation Awards (dedicato al sollevamento e ai trasporti eccezionali). 

“Riscontro un interesse in continua crescita per la prossima edizione del GIS”, dichiara Fabio Potestà, direttore di Mediapoint & Exhibitions, realtà primaria nella comunicazione industriale e organizzatrice della fiera. “Infatti a oggi abbiamo raggiunto la soglia dei 300 espositori e siamo già oltre le dimensioni, già di per sé significative, della precedente edizione. Le premesse sono dunque quelle di una grande manifestazione espositiva dal respiro internazionale, dove i partecipanti troveranno un momento di sintesi sulle tendenze e sulle novità del mercato”. 

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Cnh Industrial e Lavazza per i coffee harvester del futuro

Dal 16 gennaio fino al 13 febbraio la Nuvola Lavazza di Torino accoglierà i visitatori con l’esposizione dei coffee harvester del futuro, realizzati dai diciotto studenti del Master in Transportation Design Ied. Nati dalla collaborazione con Cnh Industrial e Lavazza Group, i progetti di advanced des...