La prossima edizione di Transpotec Logitec si terrà a Fiera Milano dal 18 al 21 marzo 2021. La novità di questi giorni sta nella concomitanza con altri appuntamenti b2b previsti sempre a Rho negli stessi giorni. La fiera, infatti, ospiterà anche Made expo, la fiera leader per il settore delle costruzioni e della progettazione, dal 17 al 20 marzo; Made in Steel, la più importante Conference & Exhibition del Sud Europa dedicata alla filiera siderurgica, dal 17 al 19 marzo; Lamiera, la rassegna internazionale promossa da Ucimu – Sistemi per produrre e dedicata all’industria delle macchine utensili per la deformazione della lamiera, dal 17 al 20 marzo.

Transpotec Logitec
Il complesso fieristico di Rho, alle porte di Milano

Favorire confronto e sinergie

La concomitanza tra eventi ha anche l’obiettivo di favorire la circolazione di nuove idee, nonché un proficuo confronto di esperienze tra professionisti di settori differenti e occasioni di scambio commerciale che difficilmente avrebbero potuto aver luogo.

La contemporaneità favorirà dunque sinergie inedite, in un’ottica di sistema valorizzata dalle opportunità offerte da Fiera Milano, hub di riferimento nazionale e internazionale di tutte le filiere, che mette a disposizione spazi e servizi fisici e digitali di eccellenza.

TRANSPOTEC 2019 A VERONA

Parla l’Exhibition Director di Transpotec Logitec

«La presenza di altri appuntamenti b2b è una opportunità che ci auguriamo le nostre aziende possano cogliere», ha detto Paolo Pizzocaro, Exhibition Director di Transpotec Logitec. «Tutti i comparti rappresentati da Made expo, Made in Steel e Lamiera sono infatti interessati all’offerta di veicoli, allestimenti e soluzioni logistiche, dunque espositori e operatori degli altri eventi possono rappresentare visitatori per Transpotec Logitec, e viceversa, rivelandosi un vantaggio dal grande potenziale, anche nell’ottica di collaborazioni di respiro più ampio che possono nascere in fiera».

In primo piano

Articoli correlati

I primi 50 anni di Scania in Italia

La sua storia in Italia inizia negli anni Settanta quando Armando Rangoni, riconoscendo nel marchio Scania un grande valore, fonda la società indipendente “Italscandia Autocarri S.p.A.”, ottenendo il mandato per l’importazione dei prodotti della Casa svedese.