In vista delle prossime elezioni europee, previste dal 6 al 9 giugno 2024, l’attuale presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha rilasciato qualche anticipazione sugli impegni che Bruxelles porterà avanti in futuro. Tra questi, il tanto discusso stop alla vendita di auto a benzina e diesel a partire dal 2035.

Lo stato dell’arte – ricorda von der Leyen ufficializzando la sua ricandidatura alla presidenza per il Partito Popolare Europeo – è che abbiamo una legislazione secondo cui entro il 2035 dovremo avere zero emissioni e, su proposta della Commissione, c’è un ruolo speciale per gli e-fuel. Spesso viene dimenticato, ma nel 2026 ci sarà una revisione per assicurarsi che ci sia un’apertura tecnologica. Tale revisione sarà molto importante per garantire la possibilità di scelta per i consumator e opportunità per le imprese di decidere su cosa investire e su quale sia per loro la mobilità del futuro”.

Von der Leyen ribadisce quindi l’impegno preso nei mesi scorsi con la Germania che, insieme ad altri Paesi (tra cui l’Italia) rifiutava di approvare la proposta in tempi così brevi, con la motivazione che la regola avrebbe favorito solo le auto elettriche. Alla fine però la Germania si è espressa in modo favorevole, a condizione che la Commissione valuti nel 2026 i progressi fatti dai carburanti sintetici, consentendone l’eventuale uso nei motori a combustione.

Nel corso dell’anno abbiamo parlato spesso dei test che Stellantis sta effettuando per validare 28 famiglie di motori costruite tra il 2014 e il 2029, sia per le alternative diesel che a benzina. Il protocollo di validazione complessiva include, tra gli altri, test su emissioni allo scarico, capacità di avviamento, potenza del motore, affidabilità, interazioni con l’olio lubrificante, il serbatoio, i filtri e l’impianto di alimentazione. L’uso dell’e-fuel, che riguarda fino a 28 milioni di veicoli del parco macchine Stellantis, può consentire la potenziale riduzione fino a 400 milioni di tonnellate di CO2 in Europa tra il 2025 e il 2050. 

In primo piano

Articoli correlati

Simplifhy realizzerà un laboratorio a idrogeno a Vimercate

Simplifhy realizzerà un laboratorio a idrogeno presso la sede della Fondazione ITSGREEN di Vimercate. In particolare, il laboratorio includerà moduli all’avanguardia per la produzione di idrogeno, tecnologie AEM, celle a combustibile PEM, sistemi di compressione dell’idrogeno e soluzioni innovative ...

Kubota entra a far parte dell’Allianz Hydrogen Engine

Kubota ha aderito all’Allianz Hydrogen Engine, un’organizzazione che mette insieme le conoscenze dell’industria e della ricerca. Sappiamo che un concept di motore a idrogeno da 3,8 litri e 85 kW è già stato presentato pubblicamente da Kubota, suscitando un ampio interesse da parte del settore....