La rivoluzione Yanmar nel mondo dei fuoribordo compatti si chiama Dtorque 111, un due cilindri da 50 cavalli che può fregiarsi di titolo di più piccolo motore diesel al mondo con sistema d’iniezione common rail. Il motore è stato originariamente sviluppato, e sarà distribuito, dai tedeschi di Neander Shark.

yanmar dtorque 111

Yanmar Marine, che coppia!

 

Ciò che contraddistingue il nuovo “piccolino” di casa Yanmar Marine è la coppia da 111 Nm (a quota 2.500 giri) in abbinamento ai 50 cavalli di potenza e agli 804 cc di cilindrata. Un salto in avanti nel listino della casa giapponese, se comparato al 70 cavalli a quattro tempi benzina. La durata è stimata in oltre 10mila ore operative, il doppio – affermano dall’azienda – rispetto ai classici fuoribordo benzina. A monte della progettazione del Dtorque 111 vi è l’impegno del costruttore tedesco Neander Shark. Il motore è stato creato partendo da una vera e propria “decostruzione” di un piccolo motore diesel, ridotto ai suoi meccanismi essenziali. Il risultato e un fuoribordo a due cilindri common rail turbo. Sfrutta un innovativo sistema composto da due alberi a gomito controrotanti racchiusi in un monoblocco di alluminio, che consente di ridurre notevolmente i livelli di vibrazioni mediamente sviluppati da un diesel due cilindri convenzionale, rilasciando anche molto meno rumore.

yanmar dtorque 111

Il più piccolo nella sua categoria

L’estrema compattezza del Dtorque 111, presentato dalla casa come il più piccolo motore diesel common rail sul mercato, consente un netto taglio nei consumi e nelle emissioni. La novità di Yanmar, infatti, ottempera ai requisiti dell’ultima normativa Eu Rcd 2. A pieno regime, il Dtorque brucia meno di 12 litri di carburante all’ora, due volte in meno rispetto alla maggior parte dei fuoribordo a benzina da 70 cavalli, assicura Yanmar. Motori di pre-serie sono stati intensamente sperimentati da Yanmar e Neander negli ultimi due anni da clienti che li utilizzano in condizioni diverse l’uno dall’altro: «La nostra ricerca ha confermato che questo prodotto è una scelta ideale per il mercato dei natanti commerciali leggeri: dalla pesca alle attività di pattuglia così come per taxi d’acqua e charter di mega yacht», ha affermato Floris Lettinga, YMI Global Sales Manager. Le consegne inizieranno nell’ultimo trimestre dell’anno. Al progetto ha collaborato anche l’azienda italiana Selva Marine, che fornirà al Dtorque 111 il piede.

FUORIBORDO DIESEL? IL PIÙ GROSSO CE L’HA CIMCO

yanmar dtorque 111

In primo piano

Articoli correlati

Salone nautico di Venezia 2024

L'edizione 2024 del Salone nautico di Venezia si affaccia sul mare piatto del mercato. Le proposte dei costruttori strizzano l'occhio ai pacchetti ibridi