Non solo trattori ma anche un’ampia selezione di attrezzature. All’ultima edizione di Agritechnica la divisione europea di Yanmar ha esposto il nuovo modello subcompatto SA222 e la nuova serie YM3 e lanciato la gamma di attrezzi con il marchio Ytagri composta da oltre 250 modelli in 12 categorie, la falciatrice frontale Dücker per la serie di trattori YT3 e il caricatore MX di M-extend, uno dei maggiori produttori europei di caricatori, ora disponibile per l’intera gamma di trattori compatti Yanmar.

La serie YM3 comprende due modelli da 47 e 60 cavalli disponibili solo in versione piattaformata con arco abbattibile Rops e trasmissione meccanica, ideali per piccole aziende specializzate e per i lavori di manutenzione del verde.

Il modello YM347 monta il motore 4 cilindri Yanmar TNV da 2,2 litri mentre il più potente YM359 la versione “maggiorata” da 3,3 litri. Dotati di sistema di iniezione common rail, i TNV sono conformi alla normativa Stage V sulle emissioni che abbattono con un filtro antiparticolato diesel (progettato da Yanmar), che beneficia di un lungo intervallo di manutenzione di 6.000 ore.

La trasmissione comprende un cambio meccanico soncronizzato con 12 marce in avanti, comprese le ridotte, che permette di raggiungere la velocità massima di trasferimento di 26 km/h. La presa di forza posteriore funziona a 540 e 750 giri/min. L’impianto idraulico è costituito da una pompa da 21,5 l/min di portata per lo sterzo e una da 17 l/min per il sollevatore e i due distributori. La capacità massima di sollevamento è di 1.450 chili (1.250 a 610 millimetri).

Il piccolo SA222 a trasmissione idrostatica, che viene proposto con una garanzia gratuita estesa di 5 anni (o 5.000 ore), sostituisce il precedente modello SA221 e affianca l’SA426 più potente. Disponibile sia in versione piattaforma sia con cabina, l’SA222 offre un eccezionale comfort per la categoria, con un sedile dotato di sospensioni completamente regolabile e braccioli pieghevoli, e il motore montato in modo isolante sul telaio full-frame che riduce al minimo le vibrazioni nell’area dell’operatore.

A muoverlo c’è il compatto 3 cilindri 3TNM72 da 900 cc, capace di erogare 22 cavalli a 3.000 giri. La trasmissione idrostatica con comando a pedale singolo permette un controllo preciso di velocità e potenza e consente di raggiungere una velocità massima di 14 km/h. Il bloccaggio del differenziale è di serie, e la trazione integrale a innesto meccanico consente prestazioni eccellenti anche nelle condizioni di terreno più difficili.

In primo piano

Articoli correlati

SAIM pubblica il suo primo Bilancio di Sostenibilità

“La pubblicazione del nostro primo Bilancio di Sostenibilità è un momento di orgoglio per SAIM”, ha affermato Massimo Donà, Presidente del Gruppo SAIM. “Riflette il nostro costante impegno nell’integrare pratiche sostenibili in ogni aspetto della nostra attività".