Il progetto italiano Arena del Futuro, che vede in Iveco e Iveco Bus due partner industriali, è stato presentato al Parlamento Europeo di Strasburgo. L’Unione Europea è sempre più attenta al processo di decarbonizzazione in atto con il percorso tracciato dall’European Green Deal. I trasporti su strada sono la causa principale dell’aumento dei gas serra con il 75% delle emissioni mondiali di CO2 (Fonte Iea). Anche per questo motivo recentemente i Ministri dell’Ambiente dei 27 Stati membri hanno confermato lo stop alla vendita in Europa di veicoli con motore a combustione entro il 2035.

In questo ambito le soluzioni che supportano il passaggio alla mobilità elettrica, migliorandone la fruibilità e risolvendone alcune criticità, sono valutate molto attentamente a livello delle Istituzioni Europee. La Dwpt (Dynamic wireless power transfer) o ricarica ad induzione dinamica, è la tecnologia che meglio si presta ad essere presa in considerazione a livello mondiale e il progetto italiano Arena del Futuro, coordinato da A35 Brebemi-Aleatica, è quello allo stadio più avanzato di sperimentazione, grazie al fatto che vede cooperare al proprio interno diverse realtà internazionali che sono punti di riferimento in ciascun settore di competenza.

Per questo motivo una delegazione di A35 Brebemi-Aleatica composta dal Presidente Francesco Bettoni, dal Direttore Generale Matteo Milanesi e dalla Direttrice della Comunicazione di Aleatica Itzel Meyenberg Valero, oltre che dal Presidente Diego Cattoni e dal Direttore Generale Massimo Schintu per Aiscat, è stata accolta ed ascoltata dagli europarlamentari all’interno del Parlamento Europeo di Strasburgo in Francia.

Durante la presentazione della tecnologia di ricarica ad induzione, che permette ai veicoli elettrici di ricaricarsi viaggiando su corsie dedicate grazie ad un innovativo sistema di spire posizionate sotto l’asfalto, è stato evidenziato quanto i test effettuati in Arena stiano confermando i vantaggi di questo sistema. In questo ambito Aleatica, operatore globale leader nel settore dei trasporti e interamente controllata da Ifm Global Infrastructure Fund, è all’avanguardia nello studio di infrastrutture intelligenti, sicure e sostenibili e sta incoraggiando e coordinando il progetto della controllata A35 Brebemi. Aleatica infatti, grazie alla sua struttura, può focalizzarsi esclusivamente sulla progettazione e la gestione di autostrade e altri asset di mobilità in 7 Paesi sia in Europa che in America Latina.

Arena del Futuro: vantaggi significativi

Tra i più significativi vantaggi emersi dallo studio in corso in Italia: una maggior efficienza energetica del veicolo grazie alla ricarica in viaggio, una riduzione del volume delle batterie nei veicoli senza impattare sulla capacità di carico merci e persone, un aumento della vita media della batteria stessa grazie al fatto che si eviterebbero picchi di ricarica perché verrebbe alimentata ad intervalli durante il giorno. 

Una volta a regime l’Europa potrebbe essere, anche in questo caso, la capofila della rivoluzione mondiale nell’ambito della mobilità in quanto il sistema testato nel progetto A35 Brebemi-Aleatica, potrà contribuire a migliorare la qualità del viaggio dell’utente, grazie a una sensibile riduzione dei tempi di sosta per ricarica legata alla combinazione ottimale tra diversi sistemi di ricarica. Tutti questi obiettivi sono raggiungibili anche grazie alle innovative tecnologie offerte dal 5G e dalle soluzioni applicative basate sull’Intelligenza Artificiale, che faciliteranno lo scambio di informazioni tra il veicolo e le piattaforme di gestione, aumentando la sicurezza stradale e l’efficienza degli spostamenti.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Fpt Industrial fornirà pacchi batteria a Iveco Bus

Fpt Industrial fornirà fino a 500 pacchi batteria ad alte prestazioni alla consociata Iveco Bus per equipaggiare la sua flotta di autobus urbani articolati da 18 m completamente elettrici E-Way da consegnare in Belgio, a seguito di un accordo quadro firmato di recente con l’impresa di trasporto pubb...