L’eAxle iDM di BorgWarner porta la propulsione elettrica a un nuovo livello

I drive module di BorgWarner mirano a semplificare la progettazione di futuri drive puramente elettrici. Mentre il precursore, l’electric drive module (eDM), è già entrato nella produzione in serie, l’integrated drive module (iDM) con elettronica di potenza appositamente sviluppata rappresenta il successivo logico passo. La famiglia di prodotti è disponibile in tre diverse versioni (iDM XS, iDM S, iDM M). È relativamente semplice integrarli sull’asse anteriore o posteriore delle autovetture e dei veicoli commerciali leggeri a seconda dell’architettura e dell’applicazione. Oltre ai veicoli elettrici puri, la soluzione di BorgWarner è adatta anche ai veicoli ibridi P4, dove il motore si trova sull’asse posteriore del veicolo a trazione anteriore. La soluzione integra l’elettronica di potenza con un avanzato sistema di trasmissione.

PARLANDO DI ENERGIA ELETTRICA: LA RICHIESTA DI QUELLA RINNOVABILE IN EU SUPERA I 500 TWH

Stefan Demmerle, Presidente e Direttore Generale di BorgWarner PowerDrive Systems, ha dichiarato: «Con iDM, BorgWarner offre una famiglia di prodotti con soluzioni di propulsione altamente integrate per guidare i veicoli ibridi ed elettrici dei nostri clienti. Allo stesso tempo, stiamo rafforzando la nostra posizione di fornitore di soluzioni ibride e di propulsione elettrica pura. Forniamo anche elementi chiave per i veicoli elettrici: il motore elettrico, la trasmissione, l’elettronica di potenza e il sistema di gestione termica. Il nostro portafoglio completo ci rende anche leader di prodotto in soluzioni tecnologiche pulite e un partner forte per le case automobilistiche di tutto il mondo che si stanno muovendo verso un futuro più pulito e più rispettoso dell’ambiente».

iDM

Uno sguardo alle caratteristiche principali…

iDM si presenta come un pacchetto unico di piccole dimensioni, bassa complessità e con perdite minime. Inoltre, offre funzionalità software complete con un’opzione per il controllo delle dinamiche del veicolo e della gestione energetica. L’architettura del software è facile da adattare a piattaforme comuni come Autosar. Per gestire il crescente volume di scambio di dati, l’elettronica di potenza di BorgWarner può funzionare con un bus CAN o FD CAN.

ENERGIA ELETTRICA DAL CALORE DISPERSO

In generale, i vantaggi principali di iDM includono la sua architettura scalabile e modulare e l’ampia gamma di rapporti di trasmissione e dimensioni del motore elettrico. Il tutto lo rende quindi adattabile alle richieste dei clienti. Operando tra i 250 ed i 450 volt a corrente continua, l’iDM presenta densità di potenza che vanno da 90 kW a 160 kW e da 2.500 Nm a 3.800 Nm di coppia.

La tecnologia di trasmissione offre un funzionamento fluido e silenzioso. Tutti i componenti utilizzati nel modulo iDM fanno parte del portafoglio di tecnologie di BorgWarner e sono anche disponibili come soluzioni stand-alone.

In primo piano

Articoli correlati

Tenneco presenta un HRS per gli ammortizzatori passivi Monroe

Tenneco ha presentato un innovativo sistema di arresto idraulico del rimbalzo (HRS), altamente configurabile, che riduce al minimo l’energia di rimbalzo dell’ammortizzatore e la rumorosità riscontrate nei BEV e in altri veicoli passeggeri relativamente pesanti. Il sistema si chiama Monroe Ride Refin...

Friwo amplia il suo portafoglio di prodotti per la mobilità elettrica

Friwo, produttore di caricabatterie e soluzioni di azionamento elettrico all’avanguardia dal punto di vista tecnico, sta ampliando il suo portafoglio di prodotti esistente nel campo dell’elettromobilità con l’avanzata unità di controllo motore MC1.5-55A-48V, che è stata sviluppata appositamente per ...