Prosegue l’impegno del Gruppo Smet per la definizione di un nuovo paradigma, più sostenibile ed efficiente, nel mondo del trasporto: a breve faranno infatti il loro ingresso in flotta i veicoli elettrici Nikola Tre Bev, innovativi e altamente tecnologici, nati dalla partnership tra Iveco e Nikola Corporation

Il Gruppo Smet ha intrapreso il suo percorso verso le zero emissioni con grande anticipo sui tempi. Risale infatti alla metà degli anni ’90 la scelta di favorire una mobilità delle merci sempre più sostenibile e multicanale, promuovendo lo sviluppo dell’intermodalità marittima e ferroviaria. 

Dal 2014 ai servizi intermodali si affianca il graduale rinnovamento ed efficientamento della flotta, con l’arrivo dei nuovi veicoli ad alimentazione alternativa costruiti da Iveco: prima i mezzi alimentati a Lng, quindi il biogas, oggi l’elettrico e in un prossimo futuro l’idrogeno. 

Smet, Iveco e Nikola verso la decarbonizzazione dei trasporti

L’arrivo dei veicoli elettrici Nikola Tre Bev conferma la nostra volontà di investire nella decarbonizzazione dei trasporti, seguendo un modello che si distanzia da politiche energetiche troppo aggressive e che si caratterizza invece per l’attenzione alla sostenibilità non solo in termini ambientali ma anche in termini economici”, ha dichiarato Domenico De Rosa, Ceo del Gruppo Smet. “A nostro avviso questo modello può essere declinato esclusivamente coniugando all’intermodalità marittima e ferroviaria l’utilizzo dei mezzi a trazione alternativa”. 

Massimiliano Perri, Direttore Generale Iveco Mercato Italia, ha affermato: “Per noi è motivo di grande orgoglio perseguire la strada della decarbonizzazione insieme al Gruppo Smet, un attore importante del trasporto a zero emissioni con mezzi sostenibili, come rappresenta la scelta dei nuovi Nikola Tre Bev. I nostri veicoli sono la soluzione perfetta per un trasporto 100% elettrico, funzionale alle nuove esigenze del settore e dell’ambiente”. 

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Volta Trucks: un anno di bilanci

Il 2022 è stato un anno significativo che ha visto Volta Trucks, innovativa società leader nella produzione di veicoli totalmente elettrici e nella fornitura di servizi, raggiungere numerosi traguardi mentre l'azienda continua il suo percorso verso la produzione dei camion totalmente elettrici Volta...

I trend del settore automotive per il 2023 illustrati da Tüv Italia

Chip shortage, crisi energetica, soluzioni sostenibili: questi sono alcuni dei termini chiave che stanno accompagnando l’evoluzione del mercato automotive in Italia. Quanto evidenziato dai trend del settore automotive si riflette perfettamente anche nei laboratori di Tüv Italia dove è costante la “r...