Doosan ha in programma per il bauma 2022 diverse presentazioni in anteprima mondiale, inclusa quella del suo nuovo dumper articolato (Adt) 4×4. La nuova versione DA45-7 nasce per competere direttamente con i dumper a telaio rigido (Rdt) classe 40 tonnellate ed è il complemento perfetto per la gamma attuale degli Adt 6×6 leader di mercato di Doosan, composta dai modelli conformi Stage V DA30-7 e DA45-7 con carico utile di 28 e 41 tonnellate, rispettivamente. 

Nel nuovo Adt 4×4, trattore e cabina sono gli stessi del modello 6×6 originale e le modifiche si concentrano sul rimorchio. Equipaggiato con una trasmissione ZF EP8-420, il DA45-7 4×4 è un Adt a due assali con ruote posteriori gemellate e sezione del cassone simile a quella degli Rdt classe 40 tonnellate. 

Prestazioni superiori in condizioni difficili

“Con prestazioni superiori sulle strade più dissestate, sulle superfici più lisce e sui terreni più ripidi, il nostro nuovo dumper articolato 4×4 punta a sfidare gli Rdt da 40 tonnellate presentandosi come una macchina capace di offrire molto di più rispetto ai dumper a telaio rigido tradizionali”, ci spiega Beka Nemstsveridze, Product Manager Adt di Doosan

Oltre a garantire prestazioni superiori in condizioni che risultano difficili per i normali Rdt, il nuovo Adt 4×4 DA45-7 è largo meno di 4 m per non dover richiedere condizioni di trasporto speciali e offre un raggio di sterzata migliore rispetto agli Rdt di analoga classe. Il raggio di sterzata inferiore e la configurazione del cassone ribaltabile, più adatto al trasporto di rocce piatte e pesanti, offrono particolari vantaggi nelle applicazioni di costruzione di tunnel e in quelle in ambito minerario.  

Questi sono mercati in crescita per gli Adt e includono progetti minerari pionieristici e a breve termine e operazioni di sfruttamento di cave e miniere a contratto, in particolare in Africa meridionale, Regno Unito e Australia. Altri grandi utilizzatori degli Adt sono le imprese coinvolte in lavori di costruzione e di movimento terra per strade, dighe, aeroporti, discariche e progetti di valorizzazione immobiliare. L’insieme di questi settori rende il mercato degli Adt ampio e diversificato, garantendo una base di clienti molto vasta.

Il DA45-7, sviluppato nello stabilimento Doosan Adt di Elnesvågen, nei pressi di Molde, in Norvegia, è azionato dal nuovo Scania Stage V DC13 diesel da 13 litri. I nuovi motori Scania sono stati sottoposti a due anni di test molto intensi in difficili ambienti edilizi e minerari e hanno superato a pieni voti. Sebbene il nucleo dei motori Scania, responsabile della loro eccezionale affidabilità, non sia cambiato, la principale differenza tra i nuovi motori rispetto ai loro predecessori è il sistema di post-trattamento migliorato.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Il primo webinar in vista di Samoter su elettrico, ibrido e idrogeno

La transizione energetica si farà insieme lavorando sul mix energetico: è quanto emerso il 26 gennaio 2023 dal primo dei cinque webinar in vista di Samoter organizzati in collaborazione con Vaielettrico dal titolo “Macchine da costruzione verso le emissioni zero obiettivo: elettrico, ibrido o idroge...