La nuova linea, inaugurata oggi da Ekoenergetyka, può produrre fino a 50 sistemi di ricarica in ogni turno di otto ore, una cifra che salirà a 90 unità entro l’inizio del 2025. L’azienda prevede di automatizzare ulteriormente la linea l’anno prossimo, introducendo robot industriali per alcuni elementi del processo di produzione. Ekoenergetyka raddoppia le vendite anno dopo anno. Questa crescita fa parte del piano strategico dell’azienda per migliorare le sue capacità produttive e soddisfare la crescente domanda.

La nuova linea di assemblaggio aiuterà Ekoenergetyka a rispondere alla continua e forte domanda di colonnine di ricarica, guidata da fattori tra cui il Regolamento sulle infrastrutture per i combustibili alternativi (AFIR) dell’Unione Europea, che stabilisce requisiti minimi per la disponibilità di infrastrutture di ricarica accessibili al pubblico. Dopo aver accumulato una quota del 20% del mercato delle stazioni di ricarica per autobus comunali in Europa, Ekoenergetyka ha puntato gli occhi sul mercato per la ricarica di veicoli elettrici di proprietà di privati.

Questa linea di assemblaggio dimostra il nostro impegno per il miglioramento continuo mentre rispondiamo alle mutevoli esigenze di questo mercato in crescita”, ha affermato il Ceo di Ekoenergetyka Bartosz Kubik.La nostra nuova struttura è un passaggio fondamentale nella nostra transizione dall’assemblaggio al banco. Migliorerà l’efficienza aumentando la velocità, riducendo il rischio di errori e rendendo più rapido ed economico correggerli quando si verificano”.

Ekoenergetyka ha in programma di continuare a migliorare la nuova linea, anche introducendo un Manufacturing Execution System e un sistema andon, che rileva problemi di qualità e di processo. I nuovi sistemi digitali del fornitore di automazione industriale Raion miglioreranno la precisione e la qualità.

L’azienda ha presentato la linea di produzione presso la sua sede centrale a Zielona Góra, nella Polonia occidentale, agli ospiti, tra cui i visitatori del CharIN Testival e della conferenza. Ekoenergetyka ospita l’ultima edizione dell’evento, che riunisce aziende della comunità dell’e-mobility e i loro esperti di tecnologia per condurre test di conformità e interoperabilità per veicoli elettrici e infrastrutture di ricarica.

L’anno scorso Ekoenergetyka ha annunciato contratti per la fornitura di operatori di punti di ricarica (CPO), che forniscono servizi ai singoli conducenti, tra cui Powerdot, con sede in Portogallo, che offre oltre 3.500 punti di ricarica; Ionity, di proprietà di case automobilistiche tra cui Audi, BMW, Ford, Hyundai-Kia e Porsche; e PKN Orlen, il più grande rivenditore di carburante della Polonia, che opera anche nella Repubblica Ceca e in Germania.

In primo piano

Articoli correlati

Scania fonda Erinion, un’azienda di soluzioni di ricarica

Scania annuncia oggi di aver fondato Erinion, una nuova società specializzata in soluzioni di ricarica private e semi-pubbliche. La mossa strategica vedrà l’installazione di 40.000 nuovi punti di ricarica presso le sedi dei clienti e rafforzerà l’offerta di e-mobility del Gruppo Scania nel futuro ec...