Electrip, azienda innovativa nel settore delle stazioni di ricarica e dei servizi di efficienza energetica in Europa, annuncia di aver inaugurato il suo primo hub High Power Charging (HPC) presso l’Autoporto Valle d’Aosta. Questa moderna struttura dispone di 10 stazioni di ricarica, ciascuna con una potenza di 180kW, che definiscono un nuovo standard per la ricarica rapida ed efficiente dei veicoli elettrici nella regione. L’evento ufficiale di lancio, tenutosi il 25 giugno presso l’Autoporto Valle d’Aosta, ha permesso ai partecipanti di sperimentare in prima persona le nuove stazioni di ricarica e di conoscere meglio la visione di electrip sulla mobilità sostenibile.

Come parte del suo impegno nel promuovere lo sviluppo sostenibile e nel sostenere la transizione globale verso la mobilità elettrica, electrip sta rapidamente espandendo la sua rete in Europa e oltre. Con operazioni già avviate in Italia, Francia, Polonia, Grecia, Bulgaria, Montenegro, Croazia e Turchia, electrip mira a favorire i viaggi dei proprietari di veicoli elettrici fornendo soluzioni di ricarica affidabili e veloci. Con la realizzazione delle prime stazioni HPC in Valle d’Aosta, l’azienda ha dato il via alla sua attività di ricarica ad alta potenza, che si espanderà ulteriormente nel prossimo futuro.

La posizione strategica della nuova stazione HPC in Valle d’Aosta offre vantaggi significativi. Nota per i suoi paesaggi pittoreschi e per i suoi vivi flussi turistici, la regione trarrà beneficio da una maggiore accessibilità alla ricarica ad alta potenza per i possessori di veicoli elettrici. La struttura supporterà sia i cittadini locali che i turisti, promuovendo viaggi eco-compatibili e riducendo l’impronta di carbonio della regione.

La nuova stazione HPC consentirà ai proprietari di veicoli elettrici di ricaricare la propria auto in circa 25 minuti, in un luogo particolarmente adatto e dotato di vari servizi, il che renderà il tutto molto comodo e facile per chi si dirige oltre le Alpi attraverso il Traforo del Monte Bianco.

A questo proposito, il Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta, Renzo Testolin, dichiara: “In questo momento storico siamo chiamati a fare scelte consapevoli che possano garantire alle generazioni future un mondo più pulito e vivibile. La sostenibilità non è solo una parola d’ordine, ma una necessità urgente e concreta. Con l’installazione di queste stazioni di ricarica, si dà un chiaro segnale dell’impegno a ridurre l’impatto ambientale dei trasporti, un settore che è una delle principali fonti di inquinamento”.

Oltre all’hub in Valle d’Aosta, electrip ha avviato la costruzione di 70 stazioni di ricarica ad alta potenza e 92 colonnine in 7 località. Entro la fine dell’anno l’azienda disporrà di 30 siti con 226 stazioni di ricarica e 322 colonnine ad alta potenza in Italia. Electrip ha già installato oltre 600 colonnine in tutta Europa e il suo brand affiliato ZES è leader nel settore della ricarica EV in Turchia con circa 4.000 stazioni a livello nazionale.

Nicola de Sanctis, Chairman di Electrip Global, ha espresso il suo entusiasmo per questo nuovo traguardo: “L’avvio del nostro primo hub di ricarica ad alta potenza in Valle d’Aosta è una testimonianza del nostro impegno per l’innovazione e la sostenibilità. Intendiamo costruire un’infrastruttura solida che non solo soddisfi le esigenze dei conducenti di veicoli elettrici di oggi, ma che apra anche la strada al futuro della mobilità sostenibile. Questa struttura rappresenta un passo significativo verso il raggiungimento del nostro obiettivo di rendere la ricarica dei veicoli elettrici accessibile e conveniente per tutti”.

In primo piano

Articoli correlati

Come stanno le rinnovabili in Italia?

Vi riportiamo i nuovi dati dell’EY Renewable energy country attractiveness index (Recai) e le potenzialità per l’Italia dei sistemi di accumulo energia a batteria (Bess)
News

Landi Renzo e Invitalia

Il Gruppo Landi Renzo ha varato un aumento di capitale garantito anche dall'ingresso di Invitalia con 20 milioni
News