Gaussin H2 Racing Truck è riuscito a finire il Rally Dakar Rally 2022. Questa è un’ottima notizia, dato che il camion impostato dal francese Gaussin e sponsorizzato da Aramco era alimentato a idrogeno e correva con l’ambizione speciale di dimostrare che è possibile completare una gara estremamente dura come il Rally Dakar con un veicolo a emissioni zero. Gaussin H2 Racing Truck è stato progettato dall’italiana Pininfarina nell’ambito di una collaborazione abbastanza consolidata tra le due aziende. Naturalmente, i camion alimentati a idrogeno sono stati i primi del suo genere a partecipare alla competizione annuale di rally.

Gaussin H2 Racing Truck al Rally Dakar

L’H2 Racing Truck ha corso dal Mar Rosso, a Jeddah, attraverso il Regno dell’Arabia Saudita attraversando Hail, Al Artawiyah, Al Qaisumah, Riyadh, Al Dawadimi, Wadi Ad Dawasir, Bisha e tornando nello sprint finale della corsa a Jeddah dove tutto ha avuto inizio. Il team per l’H2 Racing Truck era compostoda un equipaggio guidato da un vincitore della Dakar, il pilota Philippe Jacquot, e comprendeva Christophe Gaussin, Ceo di Gaussin, come responsabile della squadra corse.

Secondo il costruttore francese, la dimostrazione di successo dell’H2 Racing Truck durante l’evento è stata promettente ma anche ricca di insegnamenti per Gaussin, che ha potuto notare le aree di miglioramento per il futuro, in particolare la riduzione del peso del camion e del baricentro. L’implementazione del sistema a idrogeno è stata sviluppata sulla base di un telaio ultraleggero progettato attorno al propulsore a idrogeno ed elettrico e basato sullo skateboard modulare lanciato lo scorso aprile da Gaussin.

gaussin h2 racing truck

L’H2 Racing Truck ha superato la prova su strada

Siamo molto orgogliosi della nostra prima corsa alla Dakar, che è un grande successo per Gaussin. L’H2 Racing Truck ha superato senza intoppi il percorso di prova pianificato, con un rapporto di disponibilità del 99,9%”, ha affermato Christophe Gaussin, Ceo di Gaussin. “Abbiamo addirittura superato alcune delle nostre aspettative, con un’autonomia dimostrata di 400 km, mentre la nostra stima prudente era di circa 250 km. Il nostro camion a idrogeno ha impressionato con la sua velocità di 140 km/h, unita alla silenziosità del suo motore, che è una grande risorsa per i conducenti, e infine una coppia fenomenale, che ha fatto la differenza tra le dune. La nostra capacità di ottenere un ottimo risultato nella gara è una testimonianza della convinzione del nostro team che dobbiamo combattere ora il cambiamento climatico e accelerare la transizione verso opzioni di energia pulita”.

In primo piano

Le scelte sostenibili di AS Labruna

In occasione del Metstrade a novembre, abbiamo fatto una chiacchierata con Massimo Labruna, Ceo di AS Labruna, sui nuovi prodotti, allargando poi il discorso alle scelte che l’azienda ha intrapreso in direzione di una sempre maggiore sostenibilità.

Benvenuta, POWERTRAIN!

DIESEL cambia nome: da gennaio si chiamerà POWERTRAIN. Ciò non significa cancellare la parola diesel dalla nostra agenda e dalle nostre priorità, ma rispecchia la volontà della rivista (e del sito) di accompagnare i lettori nell’affascinante fase a cui stiamo assistendo, quella della transizione ene...

Articoli correlati

Fpt Industrial fornirà pacchi batteria a Iveco Bus

Fpt Industrial fornirà fino a 500 pacchi batteria ad alte prestazioni alla consociata Iveco Bus per equipaggiare la sua flotta di autobus urbani articolati da 18 m completamente elettrici E-Way da consegnare in Belgio, a seguito di un accordo quadro firmato di recente con l’impresa di trasporto pubb...