Arriva la specifica Volvo VDS-5 per il lubrificante Texaco Delo per motori diesel heavy-duty 400 XSP-FA SAE 5W-30. La specifica sia aggiunge a quelle che il prodotto Texaco Delo ha già ricevuto da parte di altri costruttori, tra cui Mercedes Benz, Cummins, Renault e Ford.

Il lubrificante Texaco Delo 400 XSP-FA SAE 5W-30 è sviluppato specificamente per migliorare i consumi, garantire un’eccellente protezione dall’usura con intervalli estesi di cambio carica e assicurare al motore una vita utile ottimale. Contraddistinto dalla tecnologia Isosyn, che utilizza un’additivazione avanzata Low SAPS per soddisfare le normative Euro VI, Texaco Delo 400 XSP-FA SAE 5W-30 è sviluppato per assicurare protezione ai motori che soddisfano le norme GHG 17 ed EPA 2010 sulle emissioni, utilizzati su camion stradali che impiegano carburanti diesel a bassissimo tenore di zolfo.

Lubrificante Texaco Delo per motori heavy-duty
Lubrificante Texaco Delo per motori diesel heavy-duty 400 XSP-FA SAE 5W-30

L’impegno di Texaco Delo per i motori heavy-duty di ultima generazione

Formulato per applicazioni su motori di ultima generazione, dotati di Scr (qui la nostra inchiesta sull’evoluzione dell’Scr in ambito truck), Dpf e ricircolo dei gas di scarico (Egr), il lubrificante migliora i consumi fino all’1,3 percento rispetto ai lubrificanti SAE 15W-40, grazie alla combinazione di bassa viscosità e sistemi avanzati di additivazione.

SEMPRE DA TEXACO DELO: LUBRIFICANTE CON SPECIFICA MERCEDES BENZ

Lubrificante a bassa viscosità

Texaco Delo 400 XSP-FA SAE 5W-30 è, infatti, un lubrificante a bassa viscosità sviluppato con oli di base sintetici. Come tale, favorisce la protezione dall’usura negli avviamenti a freddo per tutti quei motori che operano a temperature sotto lo zero. Include, inoltre, avanzate tecnologie di additivazione con detergenti e disperdenti, sviluppate per il controllo dell’usura e la dispersione della fuliggine, contribuendo così a mantenere puliti le fasce elastiche, le teste delle valvole e i colletti del pistone.

In primo piano

Articoli correlati

I primi 50 anni di Scania in Italia

La sua storia in Italia inizia negli anni Settanta quando Armando Rangoni, riconoscendo nel marchio Scania un grande valore, fonda la società indipendente “Italscandia Autocarri S.p.A.”, ottenendo il mandato per l’importazione dei prodotti della Casa svedese.

Tenneco presenta un HRS per gli ammortizzatori passivi Monroe

Tenneco ha presentato un innovativo sistema di arresto idraulico del rimbalzo (HRS), altamente configurabile, che riduce al minimo l’energia di rimbalzo dell’ammortizzatore e la rumorosità riscontrate nei BEV e in altri veicoli passeggeri relativamente pesanti. Il sistema si chiama Monroe Ride Refin...