Man Energy Solutions ha annunciato che il suo motore 175D è formalmente approvato per il funzionamento con biocarburanti, con effetto immediato. Questo vale per tutti i biocarburanti standard come i carburanti Hvo (olio vegetale idrotrattato) e Fame (estere metilico di acidi grassi) fino a un contenuto del 100%. Fondamentalmente, il motore stesso non richiede alcun aggiustamento tecnico, a seguito dell’annuncio.

Florian Keiler, Head of High-Speed Sales, Man Energy Solutions, ha dichiarato: “Man Energy Solutions prepara i suoi motori per il funzionamento con carburanti futuri e sostenibili e il Man 175D non fa eccezione. Diverse unità di questo tipo funzionano già da diversi anni con biocarburante fino a B30 in applicazioni commerciali, oltre che governative, dove la nostra esperienza è stata molto buona e ha dimostrato che il 175D non subisce alcuna perdita di prestazioni anche quando si utilizzano questi carburanti. Grazie al suo design all’avanguardia, solo pochi componenti del motore sono soggetti a un’usura leggermente superiore, a seconda della quantità di biocarburante e della durata di funzionamento. Per un funzionamento ininterrotto del motore, sono necessari solo piccoli adattamenti del sistema di trattamento del carburante”.

A causa del contenuto energetico inferiore dei carburanti Fame, il rating continuo massimo del motore diminuirebbe se non venissero applicate misure correttive. Pertanto, Man Energy Solutions ha sviluppato una soluzione che consente la correzione del carico mediante un controllo di adattamento del carburante che garantisce la piena potenza Mcr, anche durante il funzionamento con il 100% di carburanti Fame.

Il motore Man 175D

Man Energy Solutions ha sviluppato la gamma di motori Man 175D per integrare e completare la sua gamma di prodotti nel settore marittimo. In tre varianti di 12, 16 e 20 cilindri, il motore è disponibile con una potenza che va da 1.500 a 4.400 chilowatt ed è ottimizzato per la propulsione di traghetti, navi da rifornimento offshore, rimorchiatori e altre navi da lavoro. Altre aree di mercato, come i superyacht e le applicazioni marine navali, sono servite anche da ulteriori versioni di modelli specializzati.

È anche un motore estremamente ecologico, essendo progettato fin dall’inizio in conformità ai requisiti più recenti e futuri in materia di emissioni di gas di scarico e utilizza un sistema Scr molto compatto e flessibile, che consente ai progettisti di imbarcazioni di ottimizzare lo spazio a bordo al massimo.

In primo piano

Articoli correlati

AS Labruna al Nauticsud 2024 con il gozzo a idrogeno

Grande novità al Nauticsud quest’anno. AS Labruna si conferma leader dell’innovazione in campo nautico presentando Futura II e Solemio, interpretando il tradizionale gozzo napoletano in chiave green, con un esemplare elettrico alimentato a idrogeno.