Due importanti costruttori navali australiani, Austal e Incat Tasmania, hanno ordinato otto motori Man per operare su due diversi traghetti che collegano le isole di Trinidad e Tobago. L’ordine dei motori Man 16V28/33D STC è stato dettato dalla decisione del Governo della Repubblica di Trinidad e Tobago di costruire un traghetto veloce per ogni cantiere.

Ogni nave adibita al trasporto di passeggeri e veicoli nella tratta che collega le due isole sarà alimentata da 4 motori Man 16V28/33D STC. A pieno regime, ogni motore fornirà 7.280 chilowatt.

Motori Man

 

La nave Austal è lunga 94 metri ed è progettata per trasportare 926 passeggeri e 250 automobili a 37,5 nodi di velocità. La nave è in fase di costruzione nel nuovo cantiere navale di Austal a Vung Tau, in Vietnam. Il catamarano di 100 metri di Incat è un nuovo traghetto veloce per passeggeri e merci con una capacità di 1.000 persone e 239 auto, o in alternativa una combinazione di camion e auto con una velocità di servizio di 39,5 nodi. Incat costruirà la nave presso il suo cantiere navale in Tasmania.

LA SFIDA DI MAN A GIBILTERRA

Motori Man: le ragioni della scelta

Lex Nijsen, responsabile delle vendite per la nautica a quattro tempi di Man Energy Solutions, ha dichiarato: «Con questi ordini, abbiamo ulteriormente rafforzato la nostra posizione di fornitore leader di motori per grandi traghetti ad alta velocità. Il Man 28/33D STC è il motore più efficiente nel suo segmento di mercato, un elemento fondamentale quando il carburante di una nave può arrivare a rappresentare il 90 percento dei suoi costi operativi».

Thomas Huchatz, Sales Manager di Man Energy Solutions, ha aggiunto: «Il 28/33D STC è stato selezionato per sette degli ultimi 14 grandi progetti di traghetti ad alta velocità dal 2015. Questo lo rende il tipo di motore più venduto in questo segmento di mercato e dimostra la fiducia che gli operatori navali hanno nel portafoglio prodotti e nella vasta rete di assistenza di Man Energy Solutions».

 

L’accordo con Samsung sulla digitalizzazione

Motori Man
Da sinistra, Bjarne Foldager, Senior Vice President, Head of Two-Stroke Business di MAN Energy Solutions e Yong Lae Shim, Vice Presidente dello SHI, Ship and Offshore Research Institute

 

A proposito di motori marini, Man Energy Solutions e Samsung Heavy Industries hanno recentemente firmato un accordo di cooperazione strategica per la digitalizzazione. Le aziende vogliono definire un quadro di riferimento per una cooperazione a lungo termine che possa portare allo sviluppo di tecnologie e sistemi per la digitalizzazione dei motori marini.

SAMSUNG E WEBASTO, INTESA SULLE BATTERIE

Tra gli obiettivi della cooperazione: la digitalizzazione dei dati delle soluzioni per motori marini, compresi i sistemi ausiliari; la raccolta dei dati, diagnosi e visualizzazione in relazione alle prestazioni delle soluzioni per motori marini; la progettazione e lo sviluppo tecnologico di un sistema di architettura per soluzioni di digitalizzazione di motori marini, compresi i sistemi ausiliari; l’integrazione tra soluzioni per motori marini; funzioni di test e verifica dei risultati di R&D.

In primo piano

Articoli correlati

Deutz inaugura una nuova linea di assemblaggio per motori da 4 a 8 litri

Deutz ha messo in funzione un’ulteriore linea di assemblaggio presso il suo sito di Colonia. La tecnologia di produzione aggiornata utilizzata per la linea di assemblaggio 6 consentirà di costruire grandi motori da 4-8 litri per le serie V4 e 7.8. Anche la produzione completa del motore a idrogeno D...
News

Salone nautico di Venezia 2024

L'edizione 2024 del Salone nautico di Venezia si affaccia sul mare piatto del mercato. Le proposte dei costruttori strizzano l'occhio ai pacchetti ibridi