Il nuovo Porter NP6, evoluzione dell’emblematico veicolo commerciale leggero del Gruppo Piaggio, è stato presentato ufficialmente il mese scorso. Realizzato in Italia nell’altrettanto storico stabilimento di Pontedera, il Porter sarà equipaggiato con motorizzazioni Euro 6D Final benzina/Gpl e benzina/metano. Dunque, più di un occhio di riguardo alla riduzione delle emissioni, oltre ad altri fattori d’attenzione come le dimensioni ridotte o una capacità di carico che arriva a superare i 1.600 chili.

piaggio Porter NP6

Le parole dell’AD di Piaggio, Colaninno, sul nuovo Porter NP6

«La mobilità e le abitudini di acquisto e trasporto sono in rapida mutazione (a proposito, ecco i risultati di un sondaggio diffuso di recente da Bosch, ndr), e di pari passo il Gruppo Piaggio evolve la propria gamma prodotti anticipando nuovi trend», ha commentato Roberto Colaninno, Presidente e AD del Gruppo Piaggio. «Oggi il Dna del Gruppo Piaggio si evolve ulteriormente, rinnovando il Porter, storico nostro veicolo ad uso commerciale, adeguandolo alle nuove esigenze di mobilità urbana. Porter NP6 è l’apice dello sviluppo strategico di Piaggio Commercial, nostra fondamentale linea di business che si affianca a quella delle due ruote e a quella della robotica, e ci permetterà di rafforzare la nostra posizione nel mercato dei veicoli commerciali leggeri e di crescere a livello internazionale».

Pensando a corto raggio e ultimo miglio

Posizionato longitudinalmente sotto la cabina, il motore del Porter NP6 ha una cilindrata di 1.500 centimetri cubici, un’architettura a 4 cilindri in linea con una distribuzione bialbero a camme in testa e iniezione elettronica indiretta.

piaggio Porter NP6

La casa toscana informa anche che le motorizzazioni CombiFuel saranno disponibili in due differenti versioni, a seconda dell’autonomia Gpl o metano di cui si necessita: Short Range, dedicata a un uso prevalentemente urbano, e Long Range, sviluppato per svolgere attività più impegnative grazie a una maggiore autonomia e a una portata superiore.

In primo piano

Articoli correlati

I primi 50 anni di Scania in Italia

La sua storia in Italia inizia negli anni Settanta quando Armando Rangoni, riconoscendo nel marchio Scania un grande valore, fonda la società indipendente “Italscandia Autocarri S.p.A.”, ottenendo il mandato per l’importazione dei prodotti della Casa svedese.