d2-60-saildrive

L’Europa chiama, Volvo Penta si adegua. L’intera gamma delle applicazioni marine dell’azienda è ora in regola con la direttiva sulle emissioni Rcd II. Il D2-55, in linea con l’Rcd I, si è chiamato fuori: la produzione è cessata in questo mese. A dargli il cambio intervengono due nuovi modelli: il range dei compatti dai 13 ai 75 cavalli si arricchisce di D2-50 e D2-60 (disponibile da dicembre, nella foto). Il primo è ad aspirazione naturale con un picco di potenza di 49 cavalli a 3.000 giri, mentre il secondo è a raffreddamento ad aria e vanta un output di 60 cavalli, sempre a 3.000 giri. Entrambi i motori hanno una pompa d’iniezione in linea, e tra i punti di forza annoverano leggerezza, silenziosità, scarse vibrazioni e consumi ridotti. Il D2-50 sarà a disposizione dal 2017 inoltrato.

 

 

In primo piano

Articoli correlati

Salone nautico di Venezia 2024

L'edizione 2024 del Salone nautico di Venezia si affaccia sul mare piatto del mercato. Le proposte dei costruttori strizzano l'occhio ai pacchetti ibridi