Siloking ha instaurato una collaborazione privilegiata con Volvo Penta. Il produttore tedesco di miscelatori per mangimi ha integrato i D5 e i D8 nella sua gamma di semoventi SelfLine in anticipo rispetto alla normativa sulle emissioni Stage IV, avendo già venduto 1.000 macchine dal loro lancio nel 2004. Le successive 1.000 unità sono state vendute a velocità doppia, le ultime mille in soli tre anni.

Volete sapere perché Siloking ha scelto Volvo Penta?

«Abbiamo scelto Volvo Penta per la sua gamma e per il concetto di assistenza che rispondeva esattamente alle nostre esigenze e per il costante impegno in una partnership commerciale a lungo termine», spiega Karl-Michael Stieglbauer, Senior Director Procurement di Siloking. «Cambiare il motore della nostra linea di macchine può essere un’impresa monumentale, ma con il forte supporto di Volvo Penta ci sono voluti solo 10 mesi. Ora abbiamo consegnato oltre 3.000 miscelatori SelfLine e ben oltre il 50% di questi è alimentato da Volvo Penta».

Un occhio alle attività di Siloking

Gli operatori e i proprietari di flotte Siloking, da Shanghai a Seattle, beneficiano dello stesso elevato livello di assistenza post-vendita grazie alla rete di assistenza mondiale di Volvo Penta. L’ampia comunanza di componenti tra i motori D5 e D8 è vantaggiosa sia per gli Oem che per i clienti in termini di facilità e ottimizzazione dei costi. I tempi e i costi di installazione sono ridotti, grazie ai motori forniti già montati con il cablaggio e al design plug-and-play del sistema di scarico. Le installazioni iniziali dei motori sono state oggetto di una messa a punto per garantire un funzionamento ottimale con l’impianto idraulico dei mixer. Nei modelli SelfLine di alto livello, con più circuiti ad alta pressione e un circuito idraulico aperto, il motore necessitava di diversi collegamenti alla presa di forza. Volvo Penta ha aggiornato l’attacco della Pto con classificazione Sea B a un design Sea C per soddisfare il desiderio dell’Ohm di utilizzare attrezzature di azionamento che richiedono fino a 600 Nm (successivamente aumentati a 1.000 Nm).

La regolazione della quantità ideale di coppia elevata a basso numero di giri consente ai miscelatori di mangimi di far fronte a carichi di picco elevati durante la fresatura. I motori Volvo Penta producono hanno un livello di rumorosità di soli 70,6 dB(A). Grazie ai sistemi elettronici di monitoraggio e assistenza, come il sistema di pesatura dei dati Siloking, il motore torna automaticamente al regime minimo al termine della miscelazione.

Commenti finali

«Gli operatori si rendono conto che l’investimento nei nostri miscelatori semoventi si ripaga rapidamente», afferma Sascha Behrend, direttore commerciale di Siloking. «Il minor tempo di lavoro, i minori costi di carburante e la riduzione delle perdite di mangime sono molto apprezzati nell’azienda agricola».

«La forte collaborazione tra il dipartimento di ricerca e sviluppo di Siloking e gli ingegneri applicativi di Volvo Penta ha dato vita a una gamma di veicoli leader di categoria, con una trasmissione appositamente costruita e molto più adatta al compito da svolgere», conclude Tim Hansen, Industrial Sales Manager di Volvo Penta. «Siloking vanta un’organizzazione altamente professionale con cui lavorare ed è un cliente eccellente per Volvo Penta».

In primo piano

Articoli correlati

I due nuovi mini escavatori di Develon: DX17Z-7 e DX19-7

Develon presenta al mercato i nuovi mini escavatori compatti DX17Z-7 e DX19-7. Motorizzati Kubota D902 conforme Stage V, sono due macchine che presidiano la fascia di mercato più importante e che migliorano in modo sensibile le prestazioni rispetto alle macchine che vanno a sostituire.