CMD presenta all’Electric & Hybrid Marine Expo Europe di Amsterdam, dal 18 al 20 giugno, due motori ibridi diesel-elettrico. Entrambi i propulsori endotermici sono stati equipaggiati con sistema BHS (Blue Hybrid System), un sistema ibrido marino interamente progettato e sviluppato da CMD, che rende possibile disporre di due modalità di navigazione (endotermico ed elettrico) che seppur indipendenti tra loro, sono gestite da un unico sistema di controllo. I principali componenti del BHS sono: motore elettrico, elettronica di controllo e pacco batterie.

CMD è in grado di studiare una soluzione su misura per ogni tipo di motore, ciascuno dei quali sarà ottimizzato per le specifiche esigenze cui è destinato, attraverso accorgimenti sia per l’assemblaggio che per soluzioni software personalizzate.

L’intero powertrain, motore endotermico + BHS, consente una navigazione priva di emissioni e a basse velocità nella modalità elettrica e al tempo stesso una navigazione più performante, in grado di gestire anche la ricarica del pacco batterie, in modalità endotermica.

Il motore ibrido sulla base del D4 Volvo Penta nasce dalla collaborazione tra l’azienda italiana Ing. Ruggero Vio – riferimento per la commercializzazione in Europa – e CMD, che hanno sviluppato una soluzione specificamente per la navigazione sostenibile all’interno della città di Venezia. I motori ibridi BHS sono la risposta alla sempre più crescente richiesta di applicazioni adottabili nelle aree marine protette, nelle zone lagunari e nei canali navigabili caratteristici di tutta Europa. 

La nostra esperienza più che decennale e le competenze sviluppate nella progettazione di sistemi ibridi ed elettrici – ha detto Giorgio Negri, Sales Manager di CMDci permettono di offrire anche altre soluzioni adattabili ai diversi tipologie di motori marini”.

In primo piano

Articoli correlati

Bergen Engines annuncia l’aumento dell’offerta di idrogeno miscelato

Alcune settimane fa, Bergen Engines ha annunciato l’ultimo sviluppo nella sua gamma di motori a gas naturale, che ora ospita una miscela di idrogeno al 25% senza modifiche. Questo progresso segna un passo significativo verso soluzioni energetiche più ecologiche e sostenibili per applicazioni terrest...