Carraro-HSC

Un super riduttore idrostatico in grado di rivoluzionare il settore. L’Hsc di Drivetech, costola di Carraro, è stato tra le primizie battezzate all’Eima. L’unità, costituita da un motore idraulico con ingranaggi e frizione di innesto e disinnesto, è capace di offrire un avanzamento “stepless” da zero a 300 metri all’ora, e può essere montato aftermarket tanto sui trattori Agritalia quanto sugli specializzati carenati Massey Ferguson, John Deere e Claas.

Il progetto del componente è stato studiato ad hoc per consentirne l’installazione direttamente al posto della scatola di presa del moto 4RM. L’interfaccia con l’utente è costituita da un pulsante di attivazione, una spia luminosa di attivazione e un joystick di comando dedicato, che agisce su una valvola di tipo proporzionale che regola la portata di olio al motore idraulico dell’Hsc.

 

In primo piano

Articoli correlati

Tenneco presenta un HRS per gli ammortizzatori passivi Monroe

Tenneco ha presentato un innovativo sistema di arresto idraulico del rimbalzo (HRS), altamente configurabile, che riduce al minimo l’energia di rimbalzo dell’ammortizzatore e la rumorosità riscontrate nei BEV e in altri veicoli passeggeri relativamente pesanti. Il sistema si chiama Monroe Ride Refin...

Friwo amplia il suo portafoglio di prodotti per la mobilità elettrica

Friwo, produttore di caricabatterie e soluzioni di azionamento elettrico all’avanguardia dal punto di vista tecnico, sta ampliando il suo portafoglio di prodotti esistente nel campo dell’elettromobilità con l’avanzata unità di controllo motore MC1.5-55A-48V, che è stata sviluppata appositamente per ...