Al Transpotec 2024 Scania ha mostrato, nell’area test drive, un Super 460 R vincitore del Green Truck Award 2024 e l’elettrico 45 S. Quest’ultimo, con 450 kW di potenza (610 CV), una coppia di 3.500 Nm e una capacità installata di 624 kWh, impegnato in un tour europeo tra Svezia, Danimarca, Germania, Svizzera, Italia e Olanda, è l’ultima generazione elettrica sviluppata da Scania.

Secondo lo studio LCA (Life Cycle Assessment) condotto sull’intero ciclo di vita del prodotto, questo mezzo ha un impronta carbonica minore di un veicolo a combustione interna già dopo 36.000 km se ricaricato con energia da fonti rinnovabili. Questo calcolo tiene in considerazione anche l’impatto ambientale della produzione e dello smaltimento delle batterie le cui celle sono prodotte da Northvolt. Nei test, le celle agli ioni di litio hanno dimostrato un’eccezionale durabilità, fino a 1,5 milioni di chilometri, pari all’intera vita del veicolo. Prodotte con energia elettrica da fonti rinnovabili nel nord della Svezia, l’impronta carbonica delle celle è circa un terzo di quella di riferimento del settore.

Due ingegneri di sviluppo del Gruppo hanno messo alla prova lo Scania elettrico: guidando i primi 2.000 chilometri su 3.500 di missione hanno rilevato un consumo energetico medio di 1,25 kWh/km ad una velocità di crociera di 80 km/h e a una massa totale a terra di 40 ton. Le prestazioni del veicolo sono state monitorate attraverso la Scania Driver App che ha fornito dati preziosi relativi all’autonomia residua, nonché ai punti suggeriti per gli stop di ricarica che potevano essere anche gestiti attraverso il portale MyScania da un Fleet Manager. Le performance registrate lungo il percorso sono risultate estremamente fedeli alle simulazioni precedentemente effettuate attraverso un software Scania per la programmazione del viaggio. 

Le ricariche presso le infrastrutture ad uso pubblico sono state effettuate sfruttando i vantaggi di Scania Charging Access, il primo servizio europeo nel suo genere che consente di individuare le infrastrutture di ricarica adatte ad autocarri pesanti a prezzi prevedibili, trasparenti e con una fatturazione semplificata.

In primo piano

Articoli correlati

Cummins e Isuzu presentano il motore da 6,7 litri per autocarri medi

Cummins e Isuzu Motors Limited stanno lanciando un nuovo motore da 6,7 litri sviluppato congiuntamente dalle due società, progettato per l’uso nella nuova gamma di autocarri medi di Isuzu. L’Isuzu DB6A – questo il suo nome – alimenterà le applicazioni per autocarri su strada costruite per il mercato...