Un motore e gas e un elettrico governano due dei tre Sustainable truck of the Year 2017 (Sty). I ‘piccoli’ premiati, rispettivamente Iveco Eurocargo Cng e Iveco Daily (nelle categorie “Veicolo da distribuzione” e “Van”), vantano infatti motori alternativi. Tra i bestioni da lunghe percorrenze e grossi carichi (categoria “Trattore stradale”), ha invece trionfato lo Scania Next Generation, dall’alimentazione rigorosamente diesel. La prima edizione dello Sty, premio alla sostenibilità dei camion bandito dalla rivista specializzata Vado e Torno, appartenente alla stessa scuderia editoriale del magazine Diesel, è stata assegnata in occasione del recente Transpotec.

Diesel campione di consumi con Scania Next Generation

L’ammiraglia della Next Generation di Scania, l’S 730, è in grado di percorrere 3,7 chilometri per ogni litro di gasolio. Merito di tanti aspetti, tra cui il rifacimento della cabina e il cambio Opticruise. In sala macchine è disponibile il motore diesel da 13 o 16 litri, con cavalleria, rispettivamente, fino a 500 e 730 cavalli. Il 13 litri da mezzo migliaio di cavalli è in grado di sviluppare una coppia di 260 chilogrammetri tra mille e 1.300 giri.

Tector 6 a metano per l’Eurocargo

L’Iveco Eurocargo Cng è spinto da motore Tector 6 a metano: un vero maestro di pulizia, in grado di produrre quasi nessun tipo di particolato, abbattere la Co2 dell’80 per cento usando biometano e tagliare di netto la rumorosità (sotto i 60 decibel). Il Tector 6, sei litri di cilindrata, è disponibile in più versioni: da 180 a 280 cavalli, passando per soluzioni da 220 e 240 cavalli. Il modello di punta è in grado di sviluppare 94 chilogrammetri di coppia nella fascia tra 1.250 e 2.100 giri.

Iveco Daily Electric: una scossa in città

Per finire, il nuovo Daily in versione elettrica è equipaggiato con batterie al sodio-nickel-cloruro, supercapacitori e sistema di ricarica flessibile, che lo rendono in grado di percorrere fino a 200 chilometri con una carica, anche grazie al sistema di frenata rigenerativo. È disponibile nelle versioni 35C e 35S (furgone e cabinato), entrambe in grado di sviluppare 30 kW nominali, con picco di 60 kW, e 50C (furgone e cabinato), equipaggiato con motorizzazione da 40 kW nominali e 80 di picco.

 

 

In primo piano

Articoli correlati

IPAF Anch’io 2024, la sicurezza al centro dell’evento bolognese

Il tradizionale evento biennale italiano di IPAF si è tenuto a Bologna venerdì 31 maggio con una formula dinamica, esclusivamente dedicata ai contenuti e all’interazione palco-platea. Le buone prassi a tutela della salute e della sicurezza nell’uso dei mezzi di sollevamento aereo sono state al centr...