Cimco Marine, Seven Marine e Volvo Penta si prendono per mano: a prender forma è una partnership tra il primo della classe, Volvo Penta, e due emergenti costruttori di fuoribordo come i connazionali di Cimco e Seven Marine, dal Wisconsin. Cimco è infatti l’innovatore costruttore di fuoribordo a gasolio nel segmento tra 100 e 400 cavalli, mentre l’azienda americana Seven Marine svetta in campo di fuoribordo a benzina. Non ha bisogno di presentazioni, da parte sua, Volvo Penta, che nei giorni scorsi ha annunciato di aver rilevato la quota di maggioranza di Seven Marine.

Condivisione di brevetti

L’accordo tra il terzetto di aziende riguarda i brevetti internazionali: Cimco Marine da ora ottiene l’accesso al portfolio di soluzioni innovative per grandi fuoribordo di Seven Marine. Seven Marine e altre aziende controllate da Volvo Penta, in cambio, acquisiscono così la possibilità di utilizzare tutte le soluzioni firmate Cimco Marine (che ha firmato il due litri common rail da 200 cavalli Oxe) per la produzione di fuoribordo a benzina in tutti i segmenti di potenza e fuoribordo diesel da 400 cavalli in su. L’accordo mantiene fuori dal proprio perimetro il sistema brevettato da Cimco Marine per la propulsione a cinghia, e non prevede alcuna compensazione in denaro. Piuttosto, apre le porte alla prospettiva di una collaborazione via via più stretta tra le tre sigle di pregio del mondo della nautica.

Volvo Penta fa sua Seven Marine

Facendo un piccolo passo indietro, l’ingresso di Volvo Penta in qualità di socio di maggioranza di Seven Marine rappresenta l’ingresso dell’azienda svedese nel mercato dei fuoribordo. L’azienda americana, fondata nel 2010 in Wisconsin, ha in listino i più potenti fuoribordo al mondo: trattasi di modelli in grado di erogare da 557 a 627 cavalli. I motori V8 usciti dalla fucina Seven Marine sono montati orizzontalmente e sono caratterizzati da un livello di qualità e tecnologia pari a quelli raggiunti nell’industria automobilistico. Basti citare il sistema di raffreddamento ad acqua per aumentare la durata del propulsore, la protezione contro la corrosione e l’utilizzo di un sovralimentatore in grado di aumentare le performance.

Soddisfazione in casa Cimco

«È molto positivo e interessante che aziende di questa importanza e leader nel settori riescano a trovare una via per lavorare insieme. Cimco è un’azienda piccola e relativamente nuova, che durante gli ultimi 5 anni ha sviluppato diverse soluzioni brevettate ed ha prodotto il primo vero motore diesel fuoribordo nel segmento ad alta potenza – le parole del presidente del consiglio di amministrazione di Cimco Andreas Blomdahl -. Volvo Penta, invece, è un’azienda grande, leader nel suo settore, fornitore mondiale di fuoribordo e sistemi di trazione per barche. Ha circa 3.500 distributori in oltre 130 Paesi del mondo. Le possibilità di collaborazione tra le parti non potrà che prendere le mosse da questa situazione di partenza. L’accordo rafforza la posizione di Cimco nel segmento dei fuoribordo diesel fino ai 400 cavalli».

In primo piano

Articoli correlati

Salone nautico di Venezia 2024

L'edizione 2024 del Salone nautico di Venezia si affaccia sul mare piatto del mercato. Le proposte dei costruttori strizzano l'occhio ai pacchetti ibridi

Salone Nautico Venezia 2024, oggi l’inaugurazione

“Il Salone Nautico Venezia è arrivato alla sua quinta edizione e il bilancio non può che essere positivo perché è cresciuto nel corso degli anni diventando un punto di riferimento nel panorama nautico internazionale e nella presentazione delle novità nel campo delle innovazioni e tecnologie – afferm...