volvo penta d2-60

Scende in campo, pardon… in acqua, il D2-60. Il boat show in corso a Düsseldorf è il palcoscenico scelto da Volvo Penta per presentare in presentare in anteprima mondiale il quattro cilindri compatto. La novità rappresenta un salto in avanti dell’azienda: il nuovo modello ottempera infatti alla normativa europea per le emissioni Rcd II, in vigore da questo mese, come gli altri motori prodotti dalla branca marina dell’azienda, così come allo standard Epa Tier 3.

Il D2-60 arricchisce la famiglia dei piccoli

Il motore è pensato per le imbarcazioni che richiedono un motore a gasolio compatto, ed arricchisce il range dei “piccoli” tra i 13 e i 75 cavalli. Può infatti sprigionare una potenza di 60 cavalli a 3mila giri, è raffreddato ad aria e vanta una pompa di iniezione in linea. Alla luce della sua introduzione, l’intera gamma delle applicazioni marine di Volvo Penta è in regola con la direttiva Rcd II. Il D2-60, insieme al D2-50 (che sarà commercializzato nel corso del 2017), è entrato in produzione per sostituire il D2-55, in linea con l’Rcd I. «Il nuovo D2-60 è un tassello importante della nostra ampia gamma di motori diesel compatti e ci rende altamente competitivi nel mercato delle piccole imbarcazioni», ha affermato Jan Wiese, direttore vendite di Volvo Penta per la Germania.

Al salone tedesco Volvo Penta (Hall 10, stand G41) mette a disposizione anche un simulatore per consentire ai visitatori di testare i prodotti. Oltre a questo, trovano posto allo stand i motori a gasolio D1, D3-220, D6-400, D13; i motori a benzina V6-240-C, V8 FWD.

 

In primo piano

Articoli correlati

Salone nautico di Venezia 2024

L'edizione 2024 del Salone nautico di Venezia si affaccia sul mare piatto del mercato. Le proposte dei costruttori strizzano l'occhio ai pacchetti ibridi