La gamma di veicoli commerciali Stellantis Pro One amplia la propria capacità produttiva di veicoli a celle a combustibile a idrogeno con l’avvio della produzione di furgoni di medie e grandi dimensioni, rispettivamente a Hordain (Francia) e a Gliwice (Polonia), aumentando la propria scelta di soluzioni per la mobilità a emissioni zero. L’ampliamento della gamma e l’aumento della produzione di furgoni a celle a combustibile contribuiscono a consolidare la leadership assoluta di Stellantis in Europa nel settore dei veicoli commerciali a emissioni zero.

A ottobre dello scorso anno, l’azienda ha presentato i propri piani di rinnovo dell’intera gamma di furgoni, un elemento strategico nell’ambito dell’offensiva Pro One per la divisione veicoli commerciali di Stellantis. Stellantis e i suoi brand sfruttano il loro ampio portafoglio di tecnologie avanzate a livello di propulsione, sicurezza, ADAS e connettività per offrire un ecosistema ideale ai guidatori e un partner affidabile ai proprietari di veicoli commerciali. La leadership europea di Stellantis Pro One si avvale della capacità produttiva degli stabilimenti di Mangualde (Portogallo), Vigo (Spagna) ed Ellesmere Port (Regno Unito) per i furgoni compatti K9, Hordain (Francia) e Luton (Regno Unito) per i furgoni di medie dimensioni K0 e Atessa (Italia) e Gliwice (Polonia) per i furgoni di grandi dimensioni.

L’iniziativa di inserire nelle nostre linee di produzione prima i furgoni di medie dimensioni a celle a combustibile e ora anche i furgoni di grandi dimensioni è una dimostrazione del nostro impegno a mantenere la leadership nella tecnologia dell’idrogeno più all’avanguardia e a renderla disponibile ai nostri clienti più esigenti”, ha dichiarato Jean-Michel Billig, Chief Technology Officer di Stellantis per lo sviluppo dei veicoli a celle a combustibile alimentate a idrogeno. “Le competenze e la dedizione dei nostri team di ingegneri e l’efficacia dei nostri processi operativi sono essenziali per perseguire gli obiettivi del piano strategico Dare Forward 2030 e per mantenere la leadership nel segmento dei veicoli commerciali a zero emissioni”.

Progettate per resistere all’uso intensivo dei clienti, le versioni di propulsione a celle a combustibile dei furgoni commerciali dispongono della tecnologia utilizzata nelle varianti BEV a emissioni zero dei veicoli, potendo contare su tempi di rifornimento più brevi e su un’elevata capacità di carico. Per i furgoni di medie dimensioni, la seconda generazione del sistema a celle a combustibile offre un’autonomia record nel segmento (fino a 400 km) e tempi di rifornimento inferiori a quattro minuti. Nei furgoni di grandi dimensioni, l’aggiunta della tecnologia a celle a combustibile consente di raggiungere un’autonomia fino a 500 km, con tempi di rifornimento di soli cinque minuti.

L’offerta di Stellantis comprenderà otto versioni dei furgoni di medie e grandi dimensioni con propulsione a celle a combustibile a idrogeno prodotte nei suoi stabilimenti: Citroën ë-Jumpy e ë-Jumper, Fiat Professional E-Scudo e E-Ducato, Opel Vivaro e Movano, e Peugeot E-Expert e E-Boxer.

La tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno ricopre un ruolo fondamentale nella tabella di marcia verso la mobilità a emissioni zero di Stellantis. Nata nel 2021, Stellantis è il primo produttore al mondo a commercializzare questo tipo di veicolo. Nel 2023, Stellantis ha acquisito un terzo del capitale di Symbio, azienda leader nella tecnologia dell’idrogeno con stabilimenti in Europa e negli Stati Uniti.

In primo piano

Articoli correlati

Ricarica in 10 minuti? Tra poco potrebbe essere possibile

Ricaricare l’auto elettrica in soli 10 minuti per ora può sembrare un’idea buona per un film di fantascienza, ma presto il tempo necessario per fare il pieno di benzina potrebbe essere lo stesso necessario per caricare completamente un veicolo elettrico! L’International Drivers Association ha esplor...

Daimler Truck e Linde insieme per il rifornimento di idrogeno liquido

Daimler Truck e Linde Engineering presentano sLH2, una tecnologia di rifornimento sviluppata congiuntamente per l’idrogeno liquido sottoraffreddato. Rispetto all’idrogeno gassoso, l’idrogeno liquido sottoraffreddato (sLH2) consente una maggiore densità di stoccaggio, una maggiore autonomia, un rifor...

Accordo Iveco-Hyundai per lo sviluppo di un nuovo van elettrico

Il nuovo veicolo entrerà a far parte della gamma di veicoli commerciali leggeri elettrici di Iveco Group, affiancando dunque il Daily. La nuova Global all-electric Light Commercial Vehicle Platform (eLCV) di Hyundai è una piattaforma globale dedicata agli EV e progettata per veicoli commerciali con ...